Napoli. Poco prima che qualcuno all’albeggiare di ieri gli esplodesse contro un colpo di pistola calibro nove nelle gambe  il giovane 20 Gennaro Marzio, originario della zona del Mercato, era stato fermato dai a un controllo insieme con alcuni componenti della nota famiglia camorristica dei Saltalamacchia dei Quartieri Spagnoli. E intorno alle cinque nel cuore della City e della Movida, in piazza Trieste e Trento è sbucato d’improvviso un motorino con due in sella. Quello seduto sul sellino posteriore armato di pistola ha fatti fuoco mirando e centrando la gamba di Gennaro Marzio per poi sparire in direzione Pallonetto di Santa Lucia. Portato in ospedale il giovane ha detto di non aver visto niente e di aver avvertito solo un bruciore alla gamba. Le indagini degli investigatori sono tutte orientati nello scontro in atto da mesi tra i Saltalamacchia appunto egli Elia del Pallonetto per il controllo dello spaccio di tra i giovani di piazza Trieste e Trento, zona di confine da sempre al centro delle contese tra i clan. Non a caso l’amico che era con Marzio, e che è originario dei Quartieri Spagnoli quando era ancora minorenne partecipò a un’ azione del branco a Ischia in estate dove per “ingannare il tempo” diede fuoco a un clochard. Anche Gennaro Marzio ha dei precedenti per una storia di “cavalli di ritorno” per un motorino rubato. Ora i che indagano sul caso stanno verificando la versione fornita dal giovane ferito anche se avendo trovato il bossolo nella zona indicata dal ferito appare certo che gli spari sono avvenuti la. ma bisogna capire il perché e per questo che si stanno guardando le immagini del sistema di video sorveglianza per capire se c’è stato qualche scontro tra giovani poco prima ma soprattutto per individuare i due pistoleri.

#EFEFEF; padding-top: 5px;">
LEGGI ANCHE  Campania, riparte la scuola: 830mia studenti tornano tra i banchi

Napoli, lo scontro tra gli Elia e i Saltalamacchia dietro il ferimento del 20enne in piazza Trieste e Trento
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli i carabinieri restituiscono alla Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” 8 volumi del XVIII sec. rubati prima del 1990

Notizia precedente

E’ virale sul web l’esultanza con salto nel fossato del calciatore dello Zurigo. IL VIDEO

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..