Fabio Caserta: ‘La Juve Stabia è una squadra che non si scompone mai, ma ora già testa alla Paganese’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Ho festeggiato al meglio il mio compleanno, ieri mia figlia e mia moglie mmi hanno fatto anche una sorpresa in ritiro. Non è stato un compleanno semplice, perché ero diviso tra ritiro e Coverciano. La prestazione dei ragazzi è stata la ciliegina sulla torta”. Ha esordito così il tecnico della , nella conferenza stampa post gara col . E poi ha aggiunto:”L'equilibrio in una squadra te lo da il centrocampista, il play, Caló ha fatto una grande partita, ma ad un certo punto si è abbassato un po' ed abbiamo subìto. Deve crescere la condizione fisica. Noi siamo una squadra che sa soffrire e che non si scompone mai, gli attaccanti sono sempre pronti al sacrificio, al di là della vittoria che fa bene a tutti. Il sacrificio è una cosa molto molto importante. Mezavilla si è calato alla perfezione, ha tantissima voglia di allenarsi e di giocare, questa è l'arma che ti aiuta negli anni e ti allunga la carriera, è arrivato con la giusta mentalità. Sono contento anche di questo, ci può dare una grossa mano. Mi auguro che l'infortunio di Mastalli non sia grave, domani faremo gli esami alla caviglia. Domani inizieremo a preparare la partita di Pagani, non dobbiamo illuderci dopo queste sue vittorie, siamo solo all'inizio, i problemi sono dietro l'angolo. Vincere due partite contro buone squadre non è facile, ma ripeto, non illudiamoci. Siamo una buona squadra, ma i risultati dipendono da come approcciamo al campionato. Non dobbiamo pensare che ci sia dovuto qualcosa dopo il quarto posto dell'anno scorso. La Paganese non è in crisi, sono passate solo due gare, noi andremo lì con la voglia di vincere il derby”.

Ivano Cotticelli



Torna alla Home


telegram

Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

IN PRIMO PIANO