Volantini sessisti nella curva B dell’Olimpico: Identificati i primi ultrà. Pronte le denunce per discriminazione

SULLO STESSO ARGOMENTO

Roma. “Niente donne in curva” questi i volantini sessisti distribuiti nella curva B dell’Olimpico in occasione del macht Lazio-Napoli: la polizia identifica i primi ultrà. I volantini comparsi nella curva della Lazio in occasione della partita con il Napoli allo stadio Olimpico di Roma invitavano le donne a non stare nelle prime dieci file. Gli investigatori della Digos stanno vagliando i filmati delle telecamere e in mattinata trasmetteranno un’informativa in Procura. Secondo quanto si è appreso, l’ipotesi di reato che si configurerebbe è quella di discriminazione. Nelle prossime ore potrebbero scattare le prime denunce.
“Il volantino dei laziali all’ Olimpico? Credo che sia una battutaccia estiva. Quando tutti parliamo di uno stadio che deve tornare ad essere accogliente, ad ospitare le famiglie, si propone di ghettizzare delle persone. Mi sembra davvero una sciocchezza”. Lo ha detto il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, a Radio Anch’io Sport su Rai Radio1, sul caso dei volantini comparsi nella curva della Lazio in occasione del match contro il Napoli, in cui si invitavano le donne a non stare nelle prime dieci file. Fabbricini ha anche parlato del caso di Verona, dove una parte dello stadio Bentegodi è rimasta chiusa in occasione del match Chievo-Juve di sabato per ‘volere’ dei tifosi del Verona, “E’ sbagliato – ha dichiarato il commissario -. Abbiamo altre squadre che dividono lo stadio a domeniche alterne e penso che sia assurdo pensare di dare delle imposizioni alle tifoserie dell’altra parte. E’ cattivo gusto”.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Centro antiviolenza a Sant’Antimo intitolato a Giulia Tramontano:

Sant'Antimo. È stato inaugurato oggi, presso la sede del Comune di Sant'Antimo, il nuovo Centro antiviolenza intitolato a Giulia e Thiago Tramontano. Il centro, dedicato alla memoria della giovane donna uccisa lo scorso maggio dal suo fidanzato insieme al bambino che portava in grembo, offrirà ascolto e supporto a tutte...

Terremoto a Pozzuoli, gli psicologi: “E’ una dura prova. Gente preoccupata, ma non c’è panico”

Un forte boato, una scossa intensa, e la sensazione del suolo che si alza sotto i piedi. È così che Armando Cozzuto, presidente dell'Ordine degli Psicologi della Campania, descrive l'esperienza vissuta dai residenti dei Campi Flegrei durante gli ultimi eventi sismici. "Il terremoto è la metafora dell'instabilità", ha spiegato...

CRONACA NAPOLI