Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

Ravello Festival 2018. Sabato 25 si chiude la rassegna a Villa Rufolo

Pubblicato

in



Si concluderà sabato 25 agosto (inizio ore 20.00) il . Con l’Orchester der Deutschen Oper Berlin diretta da Donald Runnicles sempre nel segno di Wagner, icona e nume tutelare di Ravello e del suo Festival si conclude “Un percorso delimitato da due colonne uguali ma diverse nei materiali, lo stesso brano, affidato a due direttori e a due orchestre diverse – ha spiegato il direttore della sezione Alessio Vlad -. Così il palcoscenico di proteso, come la prua della nave di Tristano, su un paesaggio dove le montagne incontrano il mare, sarà il luogo ideale dove il Nord dell’Europa, alla ricerca di origini comuni, incontra il Sud”. La vocazione wagneriana del Ravello Festival è quindi ribadita dalla presenza per l’apertura e la chiusura del medesimo brano che è il celebre “Preludio e Morte d’amore di Isotta”, tratti dal .
Il cuore del programma è formato da brani tratti dalle opere romantiche un tempo più amate di Wagner in Italia: Tannhäuser e Lohengrin. Non solo l’ouverture della prima e il preludio della seconda, in cui Wagner impiegava i temi principali dell’opera per introdurre e riassumere quanto il pubblico avrebbe ascoltato, ma ci saranno anche tre momenti solistici: la romanza del poeta Wolfram von Eschenbach, con il baritono Thomas Lehman, la grande scena di Elisabetta, con il soprano Allison Oakes, e il Racconto del Graal col tenore Attilio Glaser. Prima della conclusione tristaniana, ci saranno i cinque famosi lieder per soprano su testi della donna di cui Wagner era innamorato nel periodo del suo esilio a Zurigo, Mathilde Wesendonck, con il mezzo-soprano Annika Schlicht.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Aversa, Abbazia S. Lorenzo: domenica 25 il concerto itinerante Cantate Domino

Pubblicato

in

L’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’ensemble vocale “La Vaga Aurora”e l’Associazione “in Octabo”, che illustrerà in una visita guidata i tesori dell’Abbazia. Posti su prenotazione.

 

 

e cultura, arte e spiritualità: domenica 25 ottobre 2020 alle ore 19,00, il Complesso Abbaziale di S. Lorenzo Aversa ospiterà l’evento speciale “Cantate Domino … Ad Septimum”.
Si tratta di un concerto “itinerante” curato dall’Ensemble vocale “La Vaga Aurora” e dall’Associazione “In Octabo”, un’originale e affascinante combinazione tra esibizione canora e visita guidata alla scoperta della magnifica Abbazia benedettina.

“L’intento è quello di svelare agli occhi degli spettatori i luoghi storici della città di Aversa, valorizzandoli con eventi artistici e manifestazioni di carattere culturale”, spiegano Angela Fusco e Angela Di Foggia, membri rispettivamente dell’ensemble vocale e dell’associazione culturale. “Con il suo magnifico sagrato e i due bellissimi chiostri rinascimentali, l’abbazia di S. Lorenzo diventa un palcoscenico a cielo aperto per una esibizione di canto a cappella che ripercorre tutto il patrimonio musicale del ‘500, tra villanelle, madrigali e musica sacra”. La visita guidata condurrà il pubblico alla scoperta di uno dei luoghi più antichi della città, tra curiosità e storia, e sul finire del percorso si potrà ancora godere della musica con una sosta breve all’interno della chiesa.

L’iniziativa di domenica prossima fa parte del percorso culturale ideato nell’ambito delle celebrazioni per l’anno giubilare, a 25 anni dalla riapertura al culto dell’Abbazia. Patrocinato dal Comune di Aversa, l’evento si svolgerà in sicurezza rispettando i protocolli previsti dalle normative anti Covid19.

Per questo motivo si rende necessaria la prenotazione al numero 328 0085303.

Continua a leggere

Le Notizie più lette