omicidio a diamante: il giovane biologo ucciso per un banale spintone durante il passeggio



Morire per uno spintone a 23 anni mentre si è in vacanza con gli amici. E’ la triste storia di Ciccio Augieri da Cosenza ucciso con un solo fendente alla schiena l’altra notte sul corso di Diamante. I carabinieri che stanno conducendo le indagini hanno ascoltato decine di persone e tra queste anche il napoletano Raffale Criscuolo, 28 anni di Boscotrecase , ma residente a Scafati rimasto ferito nella rissa. E sarebbe proprio di Scafati la persona che stanno cercando i carabinieri che sarebbe stato individuato come il presunto assassino. Secondo una ricostruzione non ancora completa il 23enne di Cosenza verso le 4 dell’altra notte stava passeggiando in strada all’uscita di un locale notturno e nonostante l’ora c’era molta gente. Augieri avrebbe urtato un altro passante. Uno sconosciuto che lo avrebbe aggredito con calci e pugni e poi avrebbe estratto un coltello e lo avrebbe pugnalato a morte alla schiena. Per sedare la sarebbero intervenute altre persone. Una di queste, Raffaele Criscuolo, è rimasto ferito ed è attualmente ricoverato in ospedale con una ferita da arma da taglio al gluteo e già ascoltato dai carabinieri. Ancora non è chiaro se la vittima e il ferito si conoscessero o fossero in gruppi diversi. Ma il fatto che si stia cercando uno scafatese lascia pensare che i due fossero in gruppi opposti. I carabinieri hanno preso visione delle immagini delle telecamere di video sorveglianza degli esercizi commerciali che si trovano nella stessa zona del locale. Pare invece che quella che punta proprio davanti alla piazza dove è avvenuto l’omicidio non fosse funzionante.

L’omicidio avvenuto in una nota località turistica come ha fatto alzare il livello di guardia della politica e della società civile.Il senatore del Pd Ernesto Magorno ha inoltrato al prefetto di Cosenza Paola Galeone la richiesta di convocazione del Comitato per l’ordine pubblico e della sicurezza al fine di valutare tutte le opportune iniziative da assumere, dopo la morte violenta di un giovane avvenuta ieri a Diamante. Nella sua lettera al prefetto, e’ scritto in una nota, Magorno “si sofferma sulla gravita’ dell’accaduto, sul sentimento di costernazione e preoccupazione che si e’ diffuso nella cittadina e chiede un’approfondita riflessione sulla necessita’ di assumere provvedimenti urgenti sul fronte della sicurezza e del controllo del territorio”. “La tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini – scrive Magorno – rappresenta un punto fondamentale nella qualita’ della vita e dell’accoglienza di una cittadina, come Diamante, a forte vocazione turistica, che registra nella stagione estiva un numero elevato di presenze e, quindi, un notevole incremento della popolazione, con tutte le criticita’ che cio’ comporta. Gli stessi parroci di e Cirella sollecitano la nostra citta’ a darsi delle regole di convivenza e di sereno rispetto, delle indicazioni operative serie e responsabili, soprattutto nel periodo estivo”. Da qui, l’esplicita richiesta al prefetto Galeone a indire una riunione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza “con l’obiettivo di approfondire tutti i termini della vicenda e valutare le contromisure necessarie per far fronte a una problematica di estrema delicatezza e attualita’”. -“Francesco Augieri, studente di Biologia della nostra Universita’, e’ venuto a mancare all’alba di martedi’ 22 agosto. La sua giovane vita e’ stata purtroppo spezzata in circostanze tragiche a Diamante. Tutta la comunita’ accademica dell’Universita’ della Calabria, man mano che ne e’ venuta a conoscenza, e’ rimasta profondamente colpita dalla notizia. In questo momento desidero piu’ di ogni altra cosa far giungere i miei sentimenti di vicinanza personali e dell’intero Ateneo alla famiglia Augieri. Mi auguro, infine, che gli amici e i colleghi di Francesco possano trovare la forza per superare questa enorme perdita, onorandone la memoria e condannando sempre ogni episodio di violenza”. Lo afferma il rettore dell’Universita’ della Calabria Gino Mirocle Crisci.

LEGGI ANCHE  E' morto nella notte Paolo Rossi, il campione del mondo del 1982
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Tenta il suicidio per amore e si appende alla galleria: salvato dai vigili del fuoco.IL VIDEO

Notizia precedente

Napoli, arsenale della camorra con telefonino pistola scoperto a San Pietro a Patierno. IL VIDEO

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..