Avrebbe terminato la pena ad agosto 2020 la 38enne ferrarese Candy Suffer, condannata in primo grado per furto aggravato (era appellante). La donna si è suicidata impiccandosi nel carcere di Verona. Si tratta del 27esimo suicidio dell’anno nelle carceri italiane. Lo rende noto Radio Carcere, diretta da Riccardo Arena. “Dicono che era seguitissima da psichiatra e psicologo e il giorno prima era stata sentita anche dal Magistrato di sorveglianza”. “Giovedì 12 luglio, alle 18, nel corso della presentazione della relazione 2017 in Consiglio Comunale da parte del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale per il Comune di Verona, in apertura, è stata data la notizia della morte per suicidio di una giovane detenuta avvenuta qualche ora prima nonché dell’avvio delle necessarie indagini”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati