Torre Annunziata, M5S: “Domani in piazza per stop a cisterne”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani, giovedì 14 giugno, alle 18.30 si terrà la manifestazione contro la costruzione di nuove cisterne per il deposito di idrocarburi a Torre Annunziata. Il corteo terminerà sul lungomare Oplonti nei pressi dell’area destinata alla costruzione dei silos da parte della società Ise Cold. Alla manifestazione prenderanno parte anche gli esponenti del Movimento 5 Stelle, il deputato Luigi Gallo e la senatrice Virginia La Mura. “La costruzione di nuovi silos per idrocarburi è uno scempio – hanno dichiarato Gallo e La Mura -, saremo in piazza con i cittadini per difendere il territorio e l’ambiente”. “Secondo le analisi dell’Arpac infatti – hanno sottolineato i pentastellati – l’area dove dovrebbero sorgere i nuovi silos risulta pesantemente inquinata da tetracloroetilene, una sostanza tossica che mette a rischio la salute”. “Quest’opera va fermata e intendiamo mettere in campo ogni strumento possibile – hanno proseguito -: l’inquinamento da tetracloroetilene è accertato, sostanze talmente nocive da richiedere una bonifica, inoltre la commissione paesaggistica ha già dato parere contrario all’opera in questione e non abbiamo ancora avuto documenti dalla soprintendenza e dal comune. Il deposito di stoccaggio della Ise Cold sorge in una zona altamente popolata e questo aumenta il rischio di esposizione dei cittadini agli agenti inquinanti”.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Napoli: 4 giovani arrestati per rapina violenta ai Giardini del Molosiglio

Napoli.La Polizia di Stato ha arrestato  4 minorenni, accusati di rapina pluriaggravata ai danni di due ragazzi bengalesi. I fatti risalgono alla sera del 17 novembre 2023, presso i Giardini del Molosiglio a Napoli. Ad inizio mese erano stati arrestati altri due soggetti, rispettivamente di 20 e 18 anni, entrambi...

Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

CRONACA NAPOLI