Una “ennesima e vile aggressione omofoba” e’ avvenuta nella di denunciata dall’assemblea transfemminista ‘-Napoli’ sulla loro pagina Facebook. A darne notizia e’ il Comitato provinciale Arcigay Antinoo di onlus. Vittima e’ un ragazzo di 16 anni, aggredito prima verbalmente e poi fisicamente da un uomo di trent’anni “per il solo fatto di indossare una camicia troppo sgargiante”. Dice Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli: “Esprimiamo tutta la nostra solidarieta’ e vicinanza concreta al ragazzo vittima di violenza e odio e ringraziamo ‘Non Una di Meno-Napoli’ per la pubblica. I fatti raccontati ci spingono ancora una volta a chiedere l’immediata discussione della legge regionale contro l’omofobia, imperdonabilmente ferma da troppo tempo alla sesta Commissione Regionale presieduta dall’esponente del Partito Democratico, Tommaso Amabile”. “Invitiamo tutte le cittadine, tutti i cittadini libere/i a fare fronte comune contro l’intolleranza e l’odio sabato 30 giugno a Pompei per il Pride. Solo l’alleanza tra le forze democratiche, civili, libere di questo Paese puo’ creare un argine vero alla deriva violenta, razzista, misogina, e all’omotransfobia nel nostro Paese. Occorre da subito ripartire nelle scuole e tra i giovanissimi per ricostruire una nuova cultura dell’inclusione e del rispetto di tutti e di tutte”.

LEGGI ANCHE  Benevento: lancio del tocco in piazza per 800 neolaureati
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Scafati, la lettera dell’Anpi a don Giovanni de Riggi: ‘Come facciamo noi e voi a combattere la camorra?’

Notizia precedente

Napoli, chiedono lo sconto di pena boss e gregari del clan De Micco accusati dell’omicidio di Salvatore Sollo

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..