Arzano, rapporti tra politica e camorra, sui tavoli dei magistrati le posizioni di almeno quattro consiglieri comunali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano. Rapporti tra politica e camorra, sui tavoli dei magistrati le posizioni di almeno quattro consiglieri comunali. Senza contare quelli che hanno amministrato in passato. Una camorra forte, potente, infiltrata in ogni dove che come una vera piovra minaccia, intimidisce, zittisce e gestisce da dentro e da fuori qualunque cosa. Sarebbe questo il quadro devastante che starebbe emergendo nelle ultime ore ad Arzano appena tornata alle urne dopo l’ennesimo scioglimento per camorra e il cui commissariamento terminato nel maggio del 2017, pare non aver sortito alcun effetto. Magistrati che sarebbero intenzionati ad andare a fondo e capire le dinamiche che collegherebbero tra di loro noti camorristi e collaterali degli Amato- Pagano, clan Licciardi, Moccia e Misso, e diversi consiglieri comunali eletti. Rapporti tanto stretti da essere immortalati insieme a pezzi da 90 della camorra. Non le solite storie di cronache giornalistiche frutto di riassunti tratti dagli atti degli scioglimenti, ma fatti tanto eclatanti da far sobbalzare dalla sedia il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano e i magistrati di due procure che in questi mesi avrebbero monitorato tutte le istituzioni locali. Soggetti già condannati in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso risulterebbero portatori di interessi tanto forti da bloccare iter burocratici del municipio. Incompatibilità evidenti e soggetti senza titolo ricoprirebbero incarichi pubblici. Senza contare l’onnipresente edilizia che vedrebbe ex amministratori legati anch’essi alla camorra locale, sponsorizzare pratiche di potenti e ricchissimi esponenti del clan Di Lauro. Nel mirino anche appalti al ribasso e atti mai pubblicati. Connivenze che si diramerebbero sin dentro la Polizia locale attraverso uomini legati a doppio filo a esponenti legati all’ex clan del defunto boss Ciro Casone. Una vera e propria polveriera.

Raffele Desiani


Torna alla Home


Eboli, morto anche l’anziano coinvolto nell’incidente costato la vita ai due carabinieri

E' morto l'anziano coinvolto nell'incidente stradale lungo la statale tra Eboli e Campagna della scorsa settimana in cui morirono i due carabinieri l’appuntato scelto Francesco Ferraro, 27 anni, e il maresciallo Francesco Pastore di 25, entrambi pugliesi. Il 75enne Cosimo Filantropia era ricoverato in gravi condizioni dalla notte dell'incidente. E...

Napoli, inchiesta sul vessillo del figlio del boss durante la processione dei Fujenti

E' stata aperta un'inchiesta per risalire ai responsabili che durante la processione dei Fujenti della Madonna dell'Arco nei giorni scorsi al rione Traiano hanno alzato il vessillo di Fortunato Sorianiello, detto Foffy ucciso nel 2014 da un clan rivale in un agguato mentre si trovava in un salone di...

Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE