Napoli. Incendio a Città della Scienza: il procuratore generale chiede sei anni per l’ex custode Paolo Cammarota nel processo di Appello che si sta celebrando a Napoli. L’ex custode di Città della Scienza è stato accusato di essere il responsabile dell’incendio nel polo scientifico di Bagnoli, nella zona occidentale di Napoli, del 4 marzo del 2013 che distrusse un ampio settore della struttura e che era di natura dolosa per la presenza di 6 punti di innesco. La richiesta del procuratore generale è la conferma di quanto è stato inflitto in primo grado a Cammarota, emessa con il rito abbreviato dal gup Maria Aschettino il 2 dicembre di due anni fa. Cammarota risponde di incendio doloso e si è sempre professato innocente.



Cronache Tv



Altro Bagnoli

Ti potrebbe interessare..