Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Ultime Notizie Oggi

Nevrotika, un ironico viaggio nell’inconsapevolezza al Teatro Civico 14

Pubblicato

in



Prosegue la ricerca di Progetto  nel mondo della nevrosi, o meglio, di quel disturbo dell’adattamento da cui nessuno può dirsi del tutto salvo. Scritto e diretto da , con  e , in scena al Teatro  di  da sabato 7 a domenica 8 aprile. Lo è un ironico viaggio nell’inconsapevolezza che ci rende vittime di noi stessi e del tempo in cui viviamo. Un lavoro in divenire, un vero e proprio catalogo completo dei disadattati, una prova d’attore tagliente in grado di mettere alla berlina i meccanismi mentali che ci allontanano inconsapevolmente dalla felicità.
Quali sono le conseguenze che una società sempre più malata può avere sui singoli individui? Ancora una volta è questa la domanda che sta alla base delle riflessioni del progetto a cura di . Se in vol.1-2-3 il nucleo è quello del soliloquio, in vol.4-5-6 si pone l’attenzione sull’aspetto relazionale della comunicazione per vedere fin dove possa diventare patologica. “Nei primi tre volumi di  – sottolinea – abbiamo iniziato quello che potremmo definire come un lungo e tortuoso ironico viaggio negli inferi della nostra esistenza. Come un moderno Dante, con vol.4-5-6, continuiamo ad esplorare i diversi gironi dei dannati, come curiosi turisti di noi stessi. Condannati in vita a perseverare nei nostri errori, costretti a pagare la nostra incapacità di rompere uno schema, una dinamica, uscire da un copione. Ognuno potrà riconoscersi nel girone che preferisce: nell’ipocondriaco, nell’ossessivo-compulsivo, nel paranoico, nel fobico, nell’ansioso, nel maniaco del controllo, nel maniaco depressivo. Con-dannati a girare perpetuamente su noi stessi come un cane che si morde la coda, ma noi, cosa ancor più grave, la coda non l’abbiamo”.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Aumentano i contagi in Costiera amalfitana

Pubblicato

in

Il sindaco di Minori, Andrea Reale ‘ha definita “una condizione abbastanza seria” quella dei contagi da Covid che avanzano velocemente anche in Costiera Amalfitana.

Il territorio, nella precedente ondata del virus, aveva fatto registrare un massimo di 22 contagi. Oggi i positivi sono in totale 182, ma si attende ancora il risultato di circa 400 tamponi. I picchi si registrano a Maiori (46), Positano (30), Cetara (27) e Minori (16) ma il virus si e’ insediato in tutta la Costiera Amalfitana. Tra i positivi anche il sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica che proprio ieri aveva disposto una serie di misure restrittive per provare a contenere il contagio. Da martedi’ al porto di Maiori saranno allestiti due punti Usca (Unita’ speciali di continuita’ assistenziale) , uno a cura dell’Asl ed uno militare.

“Ringrazio l’ Asl, il nucleo di Protezione civile e le Aziende ospedaliere che ci stanno permettendo di limitare il contagio”, ha detto il sindaco Andrea Reale, che e’ il delegato alla Sanita’ della Conferenza dei sindaci della Costa d’Amalfi. “Ma riteniamo che ogni cittadino debba essere un soggetto attivo di protezione civile. In questa fase e’ necessario uscire solo per le cose indispensabili – ha aggiunto il sindaco – chi e’ in attesa di tampone deve restare assolutamente in casa. Questa ondata si puo’ fermare soltanto con la responsabilita’. Soltanto cosi’ riusciremo a vincere questa battaglia”.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid, in provincia di Caserta lieve calo contagi ma meno tamponi

Pubblicato

in

Lieve calo nel computo giornaliero dei contagi da Coronavirus nel no: oggi sono 737 in piu’ di ieri, quando pero’ si era registrato il record di 1100 positivi rispetto al giorno precedente.

Oggi e’ calato il numero di tamponi effettuati: sono stati 3007 rispetto ai quasi 4mila di ieri, con un tampone su quattro risultato positivo (ieri la percentuale delle positivita’ rispetto ai era di oltre il 30%). Quattro i decessi (95 da inizio pandemia).

Il report giornaliero dell’Asl conferma dunque il trend in costante crescita, con tanti comuni sopra i 150 casi. Preoccupa San Felice a Cancello, comune di 17mila abitanti dove sono 336 le persone attualmente positive (43 casi in piu’ di ieri), mentre nei comuni zona rossa, il virus ha rallentato: 395 i casi attuali a Marcianise, sedici in piu’ di ieri, ad Orta di Atella sono invece 387 (25 in piu’).

Continua a leggere

Le Notizie più lette