______________________________

I militari della Guardia di Finanza hanno intercettato e posto sotto sequestro un gommone con oltre mezza tonnellata di marijuana arrestando i due scafisti albanesi. L’imbarcazione e’ stata intercettata, sabato sera, al largo delle coste salentine, dalle unita’ aeronavali della Guardia di Finanza impegnate nell’operazione “Themis 2018” e dell’Agenzia Frontex coordinata, a livello nazionale, dall’lnternational Coordination Centre (I.C.C.) istituito presso il Comando Operativo Aeronavale Guardia di Finanza di Pratica di Mare e in Puglia, dal Gruppo Aeronavale Guardia di Finanza di Taranto. In particolare, alle 18.30 i finanzieri di due vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari hanno intercettato il gommone cpn il carico nascosto sotto un telone plastificato. Dopo un tentativo di fuga verso terra i militari sono riusciti a bloccare lo scafo abbordando il natante nonostante le pessime condizioni meteo. Il mezzo utilizzato per l’illecito traffico, un gommone lungo 7 metri circa, con un motore fuoribordo da 200 CV e uno ausiliario, e’ stato sequestrato e condotto agli ormeggi della Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Otranto. Gli scafisti, S.K. di 45 anni, e S.F. 34 anni, entrambi di nazionalita’ albanese, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione dell’autorita’ giudiziaria. La marijuana sequestrata dai finanzieri era confezionata in numerosi colli di varie dimensioni, per un peso complessivo di oltre 500 kg, che avrebbe fruttato al dettaglio circa 5 milioni di euro. Anche in questa circostanza e’ stata attivata la ormai stabile collaborazione operativa con le Autorita’ di polizia albanesi, tramite il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo e l’Ufficio di Collegamento della Polizia Albanese in Italia.



Cronache Tv




Ti potrebbe interessare..