Niente da fare per il sul campo della Fiorentina. Vincono di misura i viola, nel ricordo di Davide Astori, capitano scomparso improvvisamente una settimana fa. Per una fatalità del destino, ha deciso la sfida Vitor Hugo, che ha ereditato nella squadra viola il posto dell’ex capitano e che indossa la maglia numero 31, ovvero l’inverso della 13 di Astori. Nel corso del primo tempo, all’13’ minuto, col consenso dell’arbitro Fabrizio Pasqua (sezione di Tivoli ma nato a Nocera Inferiore), le due squadre si sono fermate per un minuto, ricordando in silenzio Astori. Prima del via momenti di grande emozione, sul maxi-schermo dello stadio ‘Artemio Franchi’ la società gigliata manda un video-tributo, pubblicato nei giorni scorsi sul sito ufficiale e sui canali social, sotto le note de “La Terra degli Uomini” di Jovanotti. In curva ‘Fiesole’ lo striscione con scritto ‘Le lacrime di un’intera città, il legame da qui all’eternità. Buon viaggio capitano’ Le due squadre poi si abbracciano durante il minuto di raccoglimento, intenso, lunghissimo e partecipato da tutto lo stadio. Infine il coro: “C’è solo un capitano, c’è solo un capitano” La cronaca: Al 25′ Vitor Hugo porta in vantaggio i padroni di con un colpo di testa su calcio d’angolo. Alla mezz’ora ci prova Saponara da fuori area ma Puggioni in tuffo dice no. Prima della fine del tempo si fanno vedere anche i campani con un destro di Lombardi sul quale Sportiello salva in due tempi. Al quarto d’ora della ripresa Djuricic vince una serie di rimpalli in area e conclude di piatto da posizione ravvicinata ma Sportiello compie una grande intervento bloccando il pallone. Con il passare dei minuti la squadra di De Zerbi prende in mano la partita nel tentativo di pareggiare con i gigliati chiusi nella propria metà campo e difendere i tre punti. Al 33′ gli ospiti chiedono un rigore per un fallo di mano di Biraghi in area ma Pasqua lascia giustamente correre perché il difensore viola tocca con il gomito ma involontariamente in seguito a una caduta. Al 43′ Coda prende il palo con un colpo di testa su cross di Guilherme. In pieno recupero l’ultima occasione del match è di marca viola con Badelj che coglie un palo con una gran botta da fuori area, sul rimbalzo Benassi a porta vuota conclude completamente fuori misura.


Parlamento nuovo: muore una neo-eletta della Lega

Notizia precedente

Trovato morto il bimbo scomparso in Spagna: arrestata la compagna del padre

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi