Consip, rivelazioni sull’inchiesta: faccia a faccia per due ore tra il ministro Lotti e l’ad Luigi Marroni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Roma. Caso Consip e fuga di notizie: faccia a faccia tra il Ministro Luca Lotti e l’ex amministratore delegato della Centrale acquisti della pubblica amministrazione, Luigi Marroni, grande accusatore, nell’inchiesta. E’ durato due ore il confronto tra i due, fatto in una caserma dei carabinieri. Le ricostruzioni dei due sono state messe a confronto nel corso dell’atto istruttorio, disposto dalla Procura di Roma per chiarire la vicenda della fuga di notizie emersa a dicembre del 2016. Lotti venne iscritto sul registro degli indagati, per rivelazione del segreto istruttorio e favoreggiamento, il 21 dicembre del 2016, proprio il giorno dopo l’audizione, davanti ai pm di Napoli, John Woodcock e Celeste Carrano, nella quale Marroni ammise di aver saputo dal ministro dell’indagine in corso. Il fascicolo passò subito a Roma per competenza e il 27 dicembre Lotti si presentò a Piazzale Clodio per essere sentito dagli inquirenti, negando, come avrebbe fatto in seguito, ogni accusa.
Nel fascicolo legato alle informazioni giunte ai vertici Consip, che erano a conoscenza di intercettazioni e pedinamenti in corso, rispondono di rivelazione di segreto d’ufficio oltre al ministro Lotti, l’ex comandante generale dei carabinieri, Tullio Del Sette e il generale di brigata dell’Arma Emanuele Saltalamacchia, ed è indagato per favoreggiamento il presidente di Publiacqua Firenze Filippo Vannoni.






LEGGI ANCHE

Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE