Arrestati dalla Squadra Mobile di Milano 4 di Rolex. Sono napoletani attivi a Milano come responsabili di un episodio, ma presunti responsabili di una decina di casi su cui sono in corso accertamenti. Si tratta di Roberto S., di 33 anni, di Giuseppe P. di 42 e di suo cugino di 51, d di Antonio M. di 36 anni. A seguito di servizi di osservazione dopo un episodio che aveva permesso di rilevare alcune targhe che si sono presentate nell’area cittadina, la squadra mobile ha individuato l’auto usata per gli spostamenti da il 5 marzo raggiungendo Loreto dove la banda nascondeva gli scooter usati per le rapine e i furti. Il 6 marzo si è intensificata l’attività della banda che continua anche nei giorni seguenti, tutto è stato registrato dalle telecamere nelle zone di Buenos Aires, piazzale Loreto, corso Sempione e corso Vercelli. L’episodio per cui sono stati arrestati è ai danni del conducente di una Maserati Levante. I lo hanno seguito colpendo lo specchietto in zona piazza Tricolore e gli hanno rubato il Rolex Daytona. Gli accertamenti sui telefonini utilizzati dalla banda permetteranno di ricostruire altri episodi di cui i 4 sono sospettati. Da agosto a settembre ad oggi ce ne sono una decina ma l’ in flagranza è per un unico episodio, i 4 sono nel Carcere di San Vittore. Gli scooter sono risultati non rubati ma intestati a persone pulite parcheggiati bene per non essere sequestrati. Tutti gli arrestati hanno numerosi precedenti specifici e sono soggetti noti alla questura di Milano.

#EFEFEF; padding-top: 5px;">
LEGGI ANCHE  Napoletano condannato a Firenze: si fingeva pedone investito per estorcere soldi

Arrestati a Milano quattro napoletani rapina Rolex in trasferta
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, crollo al monastero, il drammatico racconto dei vigili: ‘Minuti interminabili, abbiamo scavato a mani nude’

Notizia precedente

Napoli, guardia giurata uccisa a Piscinola: è caccia all’assassino

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..