Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Rubriche

Teatro: Peppe Barra e Nando Paone in ‘Don Chisciotte’. Un adattamento di Maurizio De Giovanni al Teatro Lendi

Pubblicato

in




In nazionale al (via A. Volta 176 – Strada provinciale Grumo Nevano-Sant’Arpino), sarà in scena dal 24 gennaio (ore 21.00) “” con e Nando Paone. Lo , adattato da    è diretto da Alessandro Maggi e oltre al 24, sono previste repliche il 25 e  il 26 gennaio. Le musiche sono di e le scene e i costumi di Marta Crisoli Malatesta.
Pietra miliare del romanzo moderno, il capolavoro della letteratura mondiale di , “”, nella riscrittura di , già autore di numerosi racconti e romanzi e padre del commissario Lojacono de “I bastardi di Pizzofalcone”, vede Nando Paone e nei panni del bizzarro hidalgo spagnolo e del suo fido scudiero . Un viaggio inconsueto, ironico e profondo, alla ricerca di un’identità posseduta e ogni volta riscoperta nell’immaginario del romantico e nobile principio del bene contro il male, combattuto ad ogni costo, a colpi di duro sarcasmo e disarmante coraggio. È la bizzarra impresa dell’eroe “senza macchia e senza paura” che, fedele alla sua incontrastata passione per la lettura che lo ha indotto alla follia, si decide a rivivere di persona tutte le gesta eroiche che la letteratura gli ha suggerito. Accompagnato da , concreto e pragmatico personaggio che egli designa suo compagno di avventure, intraprende un viaggio di passione e idealismo in cui utopia e realtà rappresentano i confini di un mondo tragico e comico al tempo stesso, grottesco, folle e appassionato. Nel caotico, dolorante, esilarante e fecondo scenario di un secondo dopoguerra, immaginato dalla penna di , i personaggi muovono i loro passi, riflettono sulle proprie realtà, si configurano come presenze salvifiche di un incontrastato mondo marcio, in un gioco di immaginazione e roboante creatività. Di forte visione evocativa e ricca di suggestioni, lo si propone come una sottile inchiesta che conduce acutamente ad una riflessione su sé stessi e sul mondo tout court, attraversato, ieri come domani, da perenni e universali controversie che, in ogni epoca, si fanno specchio della società contemporanea.

Continua a leggere
Pubblicità

Rubriche

Sospeso il Piano Be del Nuovo Teatro Sanità e del Civico 14

Pubblicato

in

sospeso piano be

Sospeso il Piano Be del Nuovo Sanità e del Civico 14 al Piccolo Bellini

 

In seguito alle disposizioni dell’ultimo dpcm del 24 ottobre 2020, il Nuovo Sanità e Mutamenti\ Civico 14 di Caserta sono costretti a sospendere la programmazione del Piano Be, progetto con cui il Bellini di Napoli ha provato a sostenere con sforzo e determinazione due piccole realtà che avevano la necessità di proseguire nel loro percorso artistico, pur nelle difficoltà dell’attuale situazione sanitaria italiana.

In vista delle restrizioni del Governo, gli spettacoli programmati fino al 24 novembre – Quattro uomini chiusi in una stanza, Il prestito, La vacca, Di un Ulisse e di una Penelope – non potranno andare in scena secondo il calendario previsto.

«Ringraziamo il i fratelli Russo per averci aperto le porte del Piccolo Bellini e tutto lo staff del Bellini di Napoli per la disponibilità e l’accoglienza che ci hanno offerto – raccontano i collettivi ntS’ e Mutamenti/ Civico 14. Crediamo che in Italia, il Piano Be rappresenti un unicum. Un’esperienza importante di collaborazione, messa in campo da un che si è fatto carico, in questo momento di difficoltà collettiva, di andare incontro anche alle esigenze dei colleghi. È certamente un’esperienza preziosa di riorganizzazione della comunità teatrale napoletana, che speriamo poter di sperimentare ancora, appena possibile».

Continua a leggere

Le Notizie più lette