Gli studenti di Brindisi ‘adottano’ Giancarlo Siani nel progetto ‘La scuola adotta una vittima di mafia’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Brindisi. Gli studenti dell’Iiss De Marco-Valzani ‘adottano’ Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, 26 anni fa. I ragazzi dell’Istituto di Brindisi racconteranno, il 3 febbraaio alle 10, nella sede centrale di via Brandi, la storia di Giancarlo Siani. All’incontro sarà presente il fratello Paolo. Gli studenti hanno aderito al progetto ‘La scuola adotta una vittima di mafia’ promosso dalla scuola di formazione ‘Antonino Caponnetto’ ed ha visto i ragazzi impegnati in attività di ricerca sulla figura del giornalista assassinato, nella realizzazione di un video-memoria, in un’intervista al questore di Brindisi Maurizio Masciopinto e al commissario prefettizio Santi Giuffrè. Momento clou della giornata sarà il dono alla città di un murales realizzato dai ragazzi dell’istituto all’ingresso della scuola, per non dimenticare che “la mafia uccide”, il coraggio alimenta la speranza, la memoria storica è maestra di vita.


Torna alla Home

DALLA HOME

Video di Vincenzo Mollica: “Parkinson e cecità, lasciatemi in pace almeno nell’eternità”

Il toccante video di Vincenzo Mollica alla sue malattie stanno diventando virali: "Parkinson e cecità, lasciatemi in pace almeno nel momento in cui comincia l'eternità". Il Video messaggio del popolare giornalista Rai condiviso sui social media sta facendo il giro del web. Vincenzo Mollica: "Spero che Mr. Parkinson e Sorella...

LEGGI ANCHE

CRONACA NAPOLI