Baby gang, la mamma Arturo: ‘A nessuno capiti una vicenda del genere’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Baby gang a Napoli: è da oltre un mese che non si parla di altro. La mamma Arturo, il ragazzo accoltellato il 18 dicembre in via Foria a Napoli e che ha rappresentato il primo eclatante caso della violenza urbana minorile, oggi a parlato ai ragazzi dell’Istituto Cuoco di Napoli, frequentato dal figlio. “A nessuno capiti più una vicenda del genere”, ha detto. “A nessuna mamma deve mai capitare quello che accaduto a me, di ritrovarsi con un figlio aggredito senza motivo”. Lo ha detto Maria Luisa Iavarone, la mamma di Arturo. Le manifestazioni e le iniziative contro la violenza minorile, contro le Baby gang, proseguono. E l’incontro di oggi al Liceo Cuoco, la scuola di Arturo, insieme con la Giunta distrettuale dell’Anm di Napoli e’, per Iavarone, “un bel segnale di solidarieta’, ma soprattutto di costruzione culturale”. “I ragazzi, dapprima sgomenti, poi arrabbiati, per la terribile esperienza del loro compagno, hanno manifestato una sana curiosita’ rispetto al funzionamento dell’apparato giudiziario in relazione all’ episodio”. “I magistrati hanno colto questa esigenza – ha concluso – mettendo a disposizione della scuola le proprie competenze” . Per il preside del Cuoco “la riscossa e’ partita dai ragazzi del liceo”. Adele Barile, preside del Liceo Cuoco, la scuola di Arturo, il diciassettenne accoltellato un mese fa, in via Foria, tiene a sottolineare che gli studenti, “fin dal giorno dell’aggressione, hanno mostrato volonta’ di riscatto e di volersi riappropriare del loro futuro”. “Sono stati toccati nel profondo – ha affermato – e hanno manifestato questa intenzione di far sentire la loro vicinanza ad Arturo, una sollecitazione venuta anche da genitori di Arturo e che io ho colto”. “Sono i ragazzi i veri protagonisti di questo riscatto – ha aggiunto – e sono un monito a chi vuole trincerarsi dietro una indifferenza che non fa bene a nessuno”. “E’ solo un caso che sia toccato ad Arturo – ha concluso – ma puo’ capitare a chiunque”


Torna alla Home


Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE