Doppietta di Higuain, la Juve passa a San Siro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Gonzalo Higuain ricaccia il Milan all’inferno. La Juventus sbanca San Siro con la doppietta del Pipita, che firma i gol 100 e 101 in A, e piazza nuovamente sulla graticola Vincenzo Montella, alla quinta sconfitta in 11 partite. Vittoria da ‘vecchia’ Juve: feroce, letale, poco spettacolo e grande concretezza.
E poi Higuain sembra aver ritrovato l’antica forma: due gol da centravanti puro e a una presenza costante nella manovra. Il Milan puo’ recriminare per una traversa di Kalinic al tramonto del primo tempo, ma dopo il primo gol dell’ex Napoli e Real (23′) non ha mai messo insieme una voglia di rimonta credibile. Comincia meglio il Milan, che con la punizione di Suso costringe Buffon alla respinta coi pugni, poi bravo Asamoah sul tentativo di Kalinic.
Quindi la punizione di Pjanic e il mancino improvviso di Dybala fanno ‘entrare’ la Juve in partita: la conferma arriva al 23′, quando Dybala, dimenticato da Biglia, innesca Higuain che, nonostante il pressing di Romagnoli, indovina l’angolo per il vantaggio bianconero.
Niente da fare per Donnarumma, per il Pipita e’ il gol numero 100 in serie A. Risponde il Milan: Borini scappa a Cuadrado ma Kalinic non ci arriva; poi Rugani e’ decisivo in anticipo sul croato, era netto comunque il fuorigioco di Abate, autore del cross. Rischia l’autorete Chiellini attorno alla mezz’ora, sfortunato il Milan nel recupero: sulla spizzata di Calhanoglu, Kalinic centra in pieno la traversa, poi Rugani salva sul colpo di testa dell’ex Bayer Leverkusen.
Al rientro nessun cambio e Milan attivo con il dialogo Suso-Kalinic respinto in corner da Lichtsteiner; per due volte Dybala avrebbe chance sul suo piede preferito. Dopo un’ora di gioco doppio cambio per Montella: fuori Abate e Biglia (fischiatissimo l’argentino), dentro Antonelli e Locatelli, ma c’e’ da fare i conti con Higuain.
Sul velo di Dybala, l’argentino sbilancia Romagnoli con una finta e batte di nuovo Donnarumma con un destro che bacia la base del palo e porta la Juve sul 2-0. Milan sotto shock, Allegri in pieno controllo anche se Borini sfila via ad Asamoah non trovando Kalinic pronto alla deviazione. Latita la reazione rossonera, Dybala va a caccia dell’eurogol che pero’ non arriva (77′).
Neanche l’ingresso di Andre’ Silva da’ la scossa a un Milan spento e scoraggiato: la Juve fa la voce grossa e torna a ‘spaventare’ il campionato. Napoli momentaneamente agganciato al comando, Inter scavalcata: Allegri sta ritrovando la sua creatura.

MILAN-JUVENTUS 0-2 

MILAN (3-4-2-1): G.Donnarumma 6; Zapata 5.5, Romagnoli 5, Rodriguez 5.5; Abate 5.5 (15’st Antonelli 5.5), Kessie 4.5, Biglia 4.5 (16’st Locatelli 5.5), Borini 6; Calhanoglu 5 (32’st Andre’ Silva), Suso 6, Kalinic 5.5 In panchina: A.Donnarumma, Storari, Gomez, Musacchio, Paletta, Jose’ Mauri, Montolivo, Zanellato, Cutrone Allenatore: Montella 5



    JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6.5; Lichtsteiner 6, Rugani 6.5, Chiellini 6, Asamoah 6.5 (26’st Alex Sandro 6); Khedira 6 (36’st Matuidi sv), Pjanic 6.5; Cuadrado 6.5, Dybala 7, Mandzukic 6; Higuain 8. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Barzagli, Marchisio, Sturaro, Bentancur, Douglas Costa, Bernardeschi Allenatore: Allegri 7

    ARBITRO: Valeri di Roma 7

    RETI: 23’pt Higuain; 18’st Higuain

    NOTE: pomeriggio gradevole, terreno in buone condizioni, spettatori 78.328 per un incasso di 3.597.916,85 euro. Ammoniti: Kessie, Zapata. Angoli: 6-6. Recupero: 1′; 4′.







    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Camorra, 50 anni di carcere per il racket del pane ai nuovi Lo Russo di Miano

    I nuovi capi del clan Lo Russo di Miano, accusati di estorsione aggravata, per il cosiddetto racket del pane hanno incassato 50 anni di carcere. Lee condanne hanno riguardato Salvatore Di Vaio, 48 anni, detto "Totore o' Cavallo",  Alessandro Festa, 24 anni, Cosimo Napoleone, 33 anni, Fabio Pecoraro, 26 anni, Giovanni Perfetto, 59 anni, detto "o' mostr ("il mostro", ndr) e Raffaele Petriccione, 25 anni, detto "Raffaele o' pazz" sono stati condannati a 7 an...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE