soresa
Pubblicitasoresa

Camorra, il pentito: ”Cosimo Di Lauro sfidò i Licciardi: è stato mio fratello e li cacciò fuori”

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ stato il primo omicidio che ha aperto le ostilità a Scampia. E’ quello di Domenico Fulchignoni legato al clan Licciardi della Masseria Cardone e commesso da uno dei figli del boss Paolo Di Lauro. Lo ha raccontato nei dettagli il pentito Pasquale Riccio. Quell’omicidio segnò il primo segnale di rottura all’interno delle famiglie malavitose di Secondigliano e Scampia che gravitavano sotto l’egida di “Ciruzzo ‘o milionario”. Un segnale, un primo segnale per tutti. Era l’estate del 2003 e all’inizio dell’anno seguente scoppiò nella sua crudeltà la prima faida di Scampia.

Ha raccontato il pentito Pasquale Riccio: “So che l’autore è Nunzio Di Lauro, per come ho saputo da affiliati degli Amato-Pagano, quali Vincenzo Notturno, nel corso del tempo trascorso a Gricignano per come ho riferito prima Notturno e Cesare Pagano raccontavano di un incontro tra Cosimo Di Lauro e Salomone, padre della fidanzata della vittima. Salomone che era un esponente dei Licciardi, e si disse che a Salomone, che voleva soddisfazione, Cosimo Di Lauro disse : è stato mio fratello, sta qui sotto, se lo vuoi uccidere, uccidilo. E poi lo mise alla porta”.

 Antonio Esposito


    @riproduzione riservata

    (nella foto Cosimo e Nunzio di Lauro)

    LEGGI ANCHE

    Patrizio Stefanoni ‘o zio era il capo della banda del buco. Tutti i nomi

    - Avrebbero acquistato attrezzature professionali anche molto costose per effettuare gli scavi sotterranei finalizzati a commettere furti. E avrebbero eseguito diversi sopralluoghi prima di...

    IN PRIMO PIANO

    LE NOTIZIE PIU LETTE

    Spalletti e Di Canio, lite furiosa in diretta a Sky: “Parla di Leao e della bandierina…”

    Lite furiosa tra Luciano Spalletti e Paolo Di Canio in diretta a Sky Sport nel corso dell'intervento post partita del tecnico degli azzurri. Il Napoli...

    Era senza patente la giovane mamma di Ponticelli che ha investito e ucciso la figlia di 7 anni

    Era senza parente e aveva deciso di provare a guidare Rosa Palma, 33 anni di Ponticelli, la giovane mamma separata che ieri ha investito...

    Napoli, boicottaggio non riuscito a Peppe Di Napoli

    Un boicottaggio non riuscito nei confronti del primo pescivendolo social napoletano nel giorno della super vendita delle cozze per la famosa e ormai immancabile...