Torre Annunziata, ritrovato il mezzobusto della Madonna rubato nel 2015

SULLO STESSO ARGOMENTO

Erano stati abbandonati sulla riva di un piccolo corso d’acqua in via Piombiera, a Torre Annunziata . E’ qui che i carabinieri della locale stazione li hanno ritrovati: si tratta di due bassorilievi in bronzo raffiguranti la Madonna con in braccio il bambino. Il primo piu’ grande (70×100 cm), l’altro di dimensioni piu’ ridotte (40×45). Quando uno dei due fu portato via da sconosciuti nella zona a ridosso del rione Rovigliano posta tra la parrocchia di San Michele Arcangelo e la struttura religiosa del Villaggio del Fanciullo, nel luglio del 2015, ci fu la rivolta di un intero quartiere: ”Chi sa faccia qualcosa per consentirci di ritrovare le opere prima della festa del 5 agosto”. Da allora sono invece trascorsi piu’ di due anni, con indagini serrate che hanno preceduto il ritrovamento odierno. Le due opere raffiguranti la Madonna della Neve con in braccio il bambino, entrambe della parrocchia di San Michele Arcangelo, sono state restituite al parroco della chiesa. Non e’ escluso che si possa pensare di organizzare una festa per celebrare l’importante ritrovamento. Proseguono le indagini per stabilire l’identita’ degli autori dei furti e chi abbia sistemato quelle due opere a ridosso del piccolo corso d’acqua dove poi sono state ritrovate.




LEGGI ANCHE

Alla fiera Key debutta il trasformatore di Igf, primo prodotto della ex Whirlpool di Napoli

Alla fiera delle energie rinnovabili Key di Rimini, fa il suo debutto Italian Green Factory (IGF), la società appartenente al gruppo Tea Tek, fondata con l'acquisizione dell'ex sito Whirlpool di Napoli e l'assunzione dell'intero gruppo di lavoratori. Questa nuova azienda, nata solo poche settimane fa, ha presentato il suo primo prodotto: un trasformatore elettrico progettato per i power skid (l'isola di alimentazione principale di un impianto fotovoltaico), progettato per operare con fluidi biodegradabili e...

Napoli, Città Metropolitana da ok a manutenzione impianti videosorveglianza nelle scuole

La Città Metropolitana di Napoli approva interventi di manutenzione degli impianti di videosorveglianza e tecnologici nelle scuole superiori di sua competenza. Gli accordi firmati prevedono un finanziamento totale di 4,7 milioni di euro per garantire la sicurezza e il corretto funzionamento dei sistemi tecnologici presenti negli edifici scolastici. Oltre alle telecamere di videosorveglianza, verranno interessati anche altri impianti come quelli elettrici, antincendio, di rilevazione fumi e trasmissione dati. L'impegno della Città Metropolitana è quello di ottimizzare la...

Gianni Forte dopo le rapine riapre il punto gioco e chiede un “decreto Barra” come Caivano

L'imprenditore Gianni Forte ha riaperto il suo punto gioco in via Luigi Volpicella, quartiere Barra, dopo averlo chiuso a causa di una escalation di rapine. Forte aveva promesso di riaprire solo se lo Stato avesse dato una risposta immediata e concreta alla sua protesta. ''Avevo promesso la riapertura in caso di una riposta immediata dello Stato. E la riposta c'è stata. La presenza, oggi, delle istituzioni, testimonia la volontà di essere concretamente al fianco degli imprenditori....

Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE