Scarpe Gucci e soldi all’ex Garante dei detenuti di Caserta: ordinanza per i fratelli Borrata

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mario e Sara Borrata, fratello e sorella di Casal di Principe e figli di un noto esponente del clan dei Casalesi, sono stati arrestati per corruzione, ricettazione e accesso indebito a dispositivi di comunicazione da parte di soggetti detenuti.

PUBBLICITA

Secondo la Procura di Santa Maria Capua Vetere, i due avrebbero corrotto l’ex garante provinciale dei detenuti, Emanuela Belcuore, per ottenere trattamenti di favore in carcere per Mario, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Pietro Capone.

In cambio di favori, Mario Borrata avrebbe regalato a Belcuore un paio di scarpe Gucci e la sorella Sara le avrebbe dato 1.000 euro. Inoltre, Belcuore avrebbe avvisato Mario di un’imminente perquisizione in cella per consentirgli di nascondere un cellulare illecitamente detenuto.

Una relazione sentimentale dietro le quinte

L’indagine, condotta dal sostituto procuratore Gionata Fiore, ha preso le mosse da alcune annotazioni di servizio della polizia penitenziaria del carcere di Santa Maria Capua Vetere e dalle attività del nucleo investigativo centrale. Secondo gli inquirenti, Belcuore e Mario Borrata avrebbero avuto una relazione sentimentale, e proprio in virtù di questo legame la donna si sarebbe adoperata per ottenere favori per il detenuto.

Belcuore avrebbe fatto pressioni sulla direttrice del carcere e su un magistrato di sorveglianza per ottenere una “relazione di servizio positiva” per Mario Borrata. Le pressioni però non ebbero successo.

Dimissioni da Garante dei Detenuti

All’atto della comunicazione d’iscrizione nel registro degli indagati il 5 luglio 2023, Emanuela Belcuore si dimise il giorno dopo dall’incarico di Garante dei Diritti dei Detenuti per la Provincia di Caserta, ruolo che svolse dal 2020.

Nonostante il patteggiamento di un anno e dieci mesi di reclusione, pena sospesa, per corruzione a carico di Belcuore, le indagini sui fratelli Borrata sono proseguite fino all’attuale misura cautelare del carcere per Mario e dei domiciliari per Sara.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE