Rovazzi scippato in diretta: il video fa il giro del web. “Milano non è più sicura”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ieri il cantante e youtuber Fabio Rovazzi è stato vittima di uno scippo in pieno centro a Milano. Mentre era in diretta su Instagram con i suoi fan, un malvivente gli ha strappato di mano il cellulare e si è dileguato nel buio.

PUBBLICITA

Rovazzi si trovava in Corso Garibaldi, nei pressi del suo ristorante, quando è stato avvicinato da un ragazzo con un cappellino. Il giovane, con un gesto fulmineo, gli ha strappato il telefono dalle mani e si è dato alla fuga. La diretta, che in quel momento contava circa 400 persone collegate, è rimasta accesa, immortalando i concitati istanti successivi al furto.

Nelle prime ore successive allo scippo, molti sui social hanno ipotizzato che si trattasse di una gag o di uno scherzo organizzato dallo stesso Rovazzi. Ma ben presto la realtà è emersa con chiarezza: si è trattato di un vero e proprio furto.

Lo stesso Rovazzi, visibilmente scosso dall’accaduto, ha commentato l’episodio su Instagram stories: “Grazie a tutti per i messaggi di supporto. Purtroppo non era uno scherzo. Mi hanno scippato il telefono mentre facevo una diretta. Sono cose che purtroppo capitano, ma è assurdo che non ci si possa più sentire tranquilli nemmeno in centro città”.

Le polemiche sulla sicurezza

L’episodio ha riacceso il dibattito sulla sicurezza a Milano. In molti sui social hanno denunciato la presenza di scippatori e borseggiatori in città, lamentando la mancanza di controlli da parte delle forze dell’ordine.

“Milano non è più sicura”, è il commento più diffuso sui social. “Ogni giorno ci sono notizie di rapine e furti, non ci si può più stare tranquilli”, scrivono alcuni utenti.

Sull’episodio è stata aperta una indagine da parte della Polizia di Stato. Gli agenti stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona per cercare di individuare il malvivente.

L’appello di Rovazzi

Rovazzi ha lanciato un appello ai suoi fan, chiedendo di aiutarlo a ritrovare il suo telefono. “Se qualcuno lo trova, per favore me lo faccia sapere”, ha scritto su Instagram. “Ci tengo molto a quel telefono, non solo per il suo valore economico, ma anche perché ci sono dentro foto e video importanti per me”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Glass Dank (@glass_dank)


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO

Torna alla Home
googlenews
facebook


DALLA HOME


CRONACA NAPOLI

PUBBLICITA

TI POTREBBE INTERESSARE