Ottavio Bianchi: “Il crollo del Napoli di quest’ anno è inspiegabile”

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’ex allenatore del Napoli, Ottavio Bianchi, è intervenuto a Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” condotta da Raffaele Auriemma, per parlare del club azzurro e del calcio di oggi.

PUBBLICITA

Sullo scudetto del 1987 e il calo successivo:“Vincere a Napoli è stato bellissimo, ma non si deve vivere solo di ricordi. È normale avere un calo di rendimento dopo un traguardo importante come lo scudetto, ma un crollo come quello di quest’anno è inspiegabile. Se non hai una struttura solida alle spalle, è facile che questo accada.”

“Non sono dentro al Napoli da tanto tempo, ma so che quando si vince tutti salgono sul carro, mentre quando si perde è sempre l’allenatore a pagare. Quest’anno ne sono passati già tre.”

“Una macchina di Formula 1 senza telaio o gomme non può andare lontano, nemmeno con il miglior pilota al volante. Lo stesso vale per una squadra di calcio.”

Sul calcio di oggi e il ruolo dei calciatori:“Ai miei tempi si diceva che se non sentivi l’odore del campo non potevi parlare di calcio. Oggi invece, sempre più addetti ai lavori sembrano sapere tutto, ma in realtà sono stati poche volte negli spogliatoi.”

    “Prima i calciatori andavano a discutere il contratto da soli, senza intermediari. Oggi invece sono delle vere e proprie aziende che fatturano milioni di euro all’anno, con a disposizione avvocati, procuratori e tanti altri. Il calcio di oggi è un altro sport rispetto a quello di 37 anni fa.”

    “I tanti infortuni in carriera mi hanno causato molte sofferenze”

    Un solo rimpianto: “L’unica cosa che rimpiango della mia carriera da calciatore sono i tanti infortuni che ho avuto. Mi hanno causato molta sofferenza, ma anche tanta voglia di riscatto.”


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Napoli. L'Assoagenti replica alle accuse di Aurelio De Laurentiis, definendole "dichiarazioni offensive e discriminatorie" e chiedendo al presidente del Napoli di denunciare i procuratori rei di ricatto. "Invitiamo De Laurentiis a denunciare gli autori di questi ricatti, se ne ha le prove", si legge in...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    De Laurentiis: “Politica non ferma violenza negli stadi per non perdere voti”. Lo sfogo: “Serie A? Portata avanti da 6-8 squadre, urge riforma”

    Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto con la sua consueta energia e schiettezza durante un'audizione al Senato, affrontando diverse tematiche critiche della gestione del calcio italiano, dal format dei campionati ai problemi finanziari e alla violenza negli stadi. De Laurentiis ha denunciato la complicità dei governi passati con le tifoserie violente, sottolineando la necessità di un intervento...