Camorra, scissione nel clan Contini: nato il gruppo della Stadera, 30 misure cautelari

Guerra di droga a Napoli e scissione nel clan...

‘La magia della luna’: Il nuovo singolo di Niccolò Avanzi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Niccolò Avanzi torna in radio con il suo nuovo singolo, “La magia della luna”, tratto dall’album d’esordio “Due Volte Uno”. Disponibile da oggi, venerdì 24 maggio, questo brano rappresenta un omaggio poetico alla Luna, esplorando la sua influenza sull’umanità e il suo mistero senza tempo.

PUBBLICITA

Il Significato di ‘La magia della luna’

“La magia della luna” è una canzone che si distingue per il suo tema romantico e celestiale. La Luna, infatti, viene paragonata a una donna, a un amore, a una Dea. A questo proposito Niccolò Avanzi commenta: “È una canzone che parla di amore, di come la sua forza sia rapportabile al potere di un pianeta. Ho scelto di uscire con “La magia della luna” come singolo perché è un pezzo a cui tengo molto. L’ho scritto in un giorno, non sapendo che proprio in quel momento fuori c’era la luna piena. Con il pianoforte ho cercato di utilizzare melodie capaci di accompagnare come una ninna nanna”.

‘Due Volte Uno’: Il Debutto di Niccolò Avanzi

Il disco “Due volte uno”, uscito lo scorso marzo, ha segnato il debutto del cantautore gardesano nel panorama musicale con un’opera che si presenta eterea ma ricca di significato. Semplice al primo ascolto, l’album rivela una complessità profonda per chi vi si dedica con attenzione. Ogni brano è un tassello della vita dell’artista, riflessi di esperienze personali tradotte in musica. Per Niccolò Avanzi, questo album rappresenta uno sfogo essenziale, un metodo per liberarsi dai pensieri attraverso le note.

Un Viaggio Poetico ed Emozionale

“La magia della luna” diventa così un mezzo di trasporto, una ricerca incessante di qualcosa di indefinito e sfuggente, che accompagna l’ascoltatore in un viaggio poetico ed emozionale.

Biografia di Niccolò Avanzi

Niccolò Avanzi nasce a Lonato del Garda, in provincia di Brescia. Fin da piccolo, grazie all’influenza del padre, mostra un forte interesse per la musica e si dedica inizialmente all’ascolto di musica punk, grunge e brit rock (siamo alla fine degli anni ’90). Successivamente passa attraverso la musica elettronica, classica, RnB, jazz, esplorando molti generi, ma sempre ricercando nella musica qualcosa di diverso e sofisticato. Durante gli anni della formazione impara a suonare la chitarra e il pianoforte per poi collaborare con diverse band.

Nel 2008 realizza il suo primo progetto, The Oranges, all’interno del quale scrive l’album rock Hit The Centre (prodotto da Marco Caldera). Nel 2011 dà avvio al suo progetto solista, Macedonian. Coadiuvato da Fausto Zanardelli (Edipo e in seguito Coma_Cose), realizza il primo album, The Crowd of Clouds, che unisce pop, psichedelia e musica classica. Dopo una lunga gestazione, nel 2023, esce il suo nuovo album, Due Volte Uno, che mostra una profonda evoluzione dello stile, ormai maturo, orientato verso un cantautorato che egli stesso definisce alternativo. Pianoforte e voce la fanno da padroni, accompagnati da una base che oscilla tra elettronica e pop, a creare un effetto di dissonanza che a primo impatto destabilizza l’ascoltatore e crea in esso la necessità di un ulteriore e più attento ascolto, per comprendere il delicato equilibrio tra le parti e l’armonia nella composizione. I testi creano immagini mentali attraverso le quali l’ascoltatore è spinto a compiere un viaggio metafisico tra sentimenti, razionalità, istanti e infinito, nel mondo interiore dell’autore.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE