Corruzione: arrestato Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Guardia di Finanza di Genova ha eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di diverse figure di spicco della politica e dell’imprenditoria ligure, tra cui il presidente della Regione Giovanni Toti.

L’accusa è di corruzione, associazione per delinquere e finanziamento illecito ai partiti.

Tra gli altri indagati figurano l’ex presidente del porto di Genova Paolo Emilio Signorini, l’imprenditore Aldo Spinelli, il capo di gabinetto di Toti, Matteo Cozzani e alcuni esponenti della ‘ndrangheta.

    Le indagini, condotte dalla Procura della Repubblica di Genova, hanno portato alla luce un sistema di tangenti e favori reciproci che coinvolgeva politici, imprenditori e esponenti della mafia.

    Secondo gli inquirenti, Toti avrebbe ricevuto da Spinelli e altri imprenditori finanziamenti illeciti per la sua campagna elettorale in cambio di favori, tra cui l’assegnazione di appalti pubblici e la concessione di autorizzazioni.

    Signorini, invece, avrebbe ricevuto da Spinelli denaro e altri benefici in cambio di favori legati alla sua carica di presidente del porto di Genova.

    Cozzani, infine, è accusato di aver agito come intermediario tra Toti e gli imprenditori coinvolti nella vicenda.

    Le misure cautelari disposte dal Gip nei confronti degli indagati sono diverse: Toti si trova agli arresti domiciliari, Signorini in carcere, Spinelli agli arresti domiciliari, Cozzani agli arresti domiciliari e gli altri indagati liberi con obbligo di dimora o di presentazione alla polizia giudiziaria.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Manifestazione disoccupati a Scampia, una lotta lunga 40 anni: “Ora ci serve lavoro”

    Una manifestazione di disoccupati ha animato oggi Piazza Municipio, con centinaia di donne e uomini provenienti dal quartiere Scampia che hanno rivendicato il diritto al lavoro. Alla fine della protesta, Omero Benfenati, leader dei movimenti sociali di Scampia, ha espresso speranza riguardo alla firma imminente del protocollo d'intesa tra...

    Fedez rassicura tutti sui social: “Non so perché dicano che sono in fin di vita”

    Fedez ha smentito le voci allarmanti sul suo stato di salute attraverso un post su Instagram. "Non so perché stiano dicendo che sono in fin di vita," ha scritto il popolare rapper e influencer. "Ciao a tutti, volevo rassicurarvi che sto bene. Ho avuto qualche problema questo weekend ma...

    CRONACA NAPOLI