Acerra chiede risarcimento per il danno ambientale nella Terra dei Fuochi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il sindaco Tito d’Errico punta al risarcimento del danno ambientale per la città di Acerra, a seguito della sentenza definitiva che ha condannato i fratelli Pellini.

In una lettera inviata al Ministero dell’Ambiente, d’Errico sollecita un’azione immediata, sia amministrativa che giudiziaria, per ottenere il ristoro per i danni subiti dal territorio a causa dell’illegale smaltimento di rifiuti tossici.

Questa richiesta segue le delibere del consiglio comunale del 10 aprile, dove la maggioranza dei consiglieri ha dato mandato al sindaco di intraprendere tutte le azioni necessarie per ottenere il risarcimento.

    Domani, il sindaco consegnerà la lettera al Prefetto di Napoli durante un tavolo di lavoro dedicato al contrasto ai roghi di rifiuti nella Terra dei Fuochi.

    L’amministrazione comunale ribadisce il proprio impegno a tutelare la città e i suoi cittadini, dichiarandosi pronta a ricorrere al TAR in caso di inerzia o mancato adempimento da parte del Ministero, che, come unico soggetto legittimato, ha la responsabilità di agire per il risarcimento del danno ambientale pubblico.

    La richiesta di Acerra rappresenta un atto di forte responsabilità verso il territorio e la salute dei cittadini, gravemente compromessi dall’inquinamento causato dalle attività illecite dei fratelli Pellini.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    A Caivano nuove assunzioni in Comune

    Il Comune di Caivano ottiene il via libera per...
    DALLA HOME

    A Caivano nuove assunzioni in Comune

    Il Comune di Caivano ottiene il via libera per nuove assunzioni: si tratta di 17 nuovi profili a tempo indeterminato. La Commissione Interministeriale per la Riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni ha accolto la richiesta dell'Ente, che potrà così potenziare alcuni servizi chiave come la ragioneria, i tributi e le manutenzioni. L'assunzione di...

    Ruba E-bike a Napoli Centrale: arrestato 22enne

    Un 22enne ruba e-bike a Napoli centrale e viene catturato dalla polizia ferroviaria. Ieri sera, militari dell'Esercito Italiano impegnati nell'operazione Strade Sicure hanno sentito le urla di un uomo all'esterno della Stazione Centrale di Napoli. Intervenendo, hanno fermato due soggetti. Gli agenti della Polizia Ferroviaria Campania, accorsi sul posto, hanno...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE