Incendio rifiuti a Poggiomarino: accertamenti dell’Arpac

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nella tarda serata di ieri, si è verificato un incendio che ha coinvolto cumuli di rifiuti di varia tipologia a Poggiomarino, Napoli.

In seguito alla richiesta della Prefettura di Napoli e del corpo dei Vigili del Fuoco, insieme alla stazione locale dei Carabinieri, i tecnici dell’Arpac di Napoli sono intervenuti per valutare le conseguenze ambientali dell’evento.

Gli operatori hanno constatato che i rifiuti coinvolti comprendevano materiali urbani e speciali come scarti tessili, plastica, legno, vetro, rifiuti da apparecchiature elettriche/elettroniche, e rifiuti da costruzione e demolizione.



    Al momento dell’intervento, i Vigili del Fuoco stavano ancora lavorando per spegnere tutti i focolai presenti nella zona interessata.

    L’Arpac fornirà successivamente un resoconto dettagliato sugli esiti del sopralluogo alle autorità competenti. Un campionatore ad alto flusso è stato attivato per rilevare la presenza di diossine e furani dispersi nell’atmosfera nelle vicinanze del luogo dell’incendio.

    I risultati del monitoraggio saranno resi noti appena saranno disponibili.

    Al momento, si registra un consistente afflusso di polveri sahariane su tutto il territorio campano, causando elevate concentrazioni di particolato nell’aria.

    Pertanto, al momento non è possibile stabilire con certezza se i livelli di particolato rilevati nelle stazioni di monitoraggio ambientale più vicine siano direttamente correlati all’incendio di rifiuti a Poggiomarino.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
    Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

    IN PRIMO PIANO