Camorra, clan Ferrara-Cacciapuoti: chiesti 260 anni di carcere

SULLO STESSO ARGOMENTO

I pm della Dda Maria Sepe e Simona Rossi hanno richiesto pene che sommano oltre due secoli e mezzo di carcere per i boss e i membri del clan Ferrara-Cacciapuoti di Villaricca.

Il processo viene svolto in forma abbreviata davanti al gup di Napoli, Chiara Bardi. Ci sono 19 imputati, inclusi i capi delle due famiglie criminali. Un altro imputato ha optato per un patteggiamento.

Le pene richieste variano dai 20 anni di reclusione per i due Luigi Cacciapuoti, di 57 e 64 anni, ai 3 anni per Annunziata Landolfo, per un totale di 259 anni. I reati contestati includono associazione mafiosa, traffico di droga ed estorsione aggravata.

    Le richieste di condanna

    ⁃ Anni 15 Cacciapuoti Domenico classe 1990
    ⁃ Anni 14 Cacciapuoti Domenico classe 1985
    ⁃ Anni 16 Cacciapuoti Giuseppe
    ⁃ Anni 20 Cacciapuoti Luigi classe 1966
    ⁃ Anni 20 Cacciapuoti Luigi classe 1959
    ⁃ Anni 12 mesi 8 di reclusione Ciccarelli Vincenzo
    ⁃ Anni 16 Ciccarelli Domenico classe 1969
    ⁃ Anni 15 D’Altrui Giulio
    ⁃ Anni 6 Falco Luigi
    ⁃ Anni 3 Landolfo Annunziata
    ⁃ Anni 12 maglione Giuseppe
    ⁃ Anni 12 Mauriello Eduardo
    ⁃ Anni 18 Mauriello Giuseppe classe 1966
    ⁃ Anni 15 Montella Antonio
    ⁃ Anni 16 Montella Luigi
    ⁃ Anni 12 mesi 8 Palladino Gennaro
    ⁃ Anni 15 Paragliola Domenico
    ⁃ Anni 8 Sarracino Antonio
    ⁃ Anni 14 Sarracino Francesco



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Processo per usura a Napoli: vittima un imprenditore in difficoltà durante la pandemia

    NAPOLI - È iniziato questa mattina, davanti al Giudice dell'udienza preliminare della 42esima sezione del Tribunale di Napoli, il processo a sei persone accusate di usura ai danni di un imprenditore del quartiere Soccavo. La vittima, Salvatore Fiore, all'epoca dei fatti referente del Partito Democratico locale, si era trovata in...

    Fumo dai garage, evacuate due famiglie ad Avellino

    Avellino. Allarme in pieno centro ad Avellino: una densa nuvola di fumo ha invaso i locali sotterranei di condomini ed esercizi commerciali su Corso Vittorio Emanuele. Il fumo, generato dal surriscaldamento degli impianti di aria condizionata, ha raggiunto l'esterno e il condominio adiacente. Per precauzione, due famiglie sono state evacuate....

    CRONACA NAPOLI