Scoperti 4 cellulari nelle aree comuni del carcere di Secondigliano

SULLO STESSO ARGOMENTO

In una perquisizione ordinaria nel carcere di Secondigliano, il personale di Polizia Penitenziaria e il Comandante di reparto hanno rinvenuto e sequestrato  3 cellulari smartphone e un micro cellulare con carico batterie nelle aree comuni.

I dispositivi sono stati occultati da detenuti e utilizzati per comunicare con l’esterno, e potenzialmente per condurre attività illecite. Il Segretario Regionale dell’OSAPP, Vincenzo Palmieri, ha dichiarato che sono in corso accertamenti per identificare i responsabili dell’introduzione illegale dei telefoni non autorizzati.

La Procura sta conducendo accertamenti per stabilire chi abbia introdotto i cellulari illegali nel Centro Penitenziario Secondigliano Napoli, al fine di rispettare il regolamento interno. Il  sequestro dei dispositivi è stato elogiato dall’OSAPP.



    Il Segretario Regionale dell’OSAPP Campania, Vincenzo Palmieri, ha espresso apprezzamento per l’azione di polizia che ha portato al sequestro dei cellulari illegali. L’organizzazione sta collaborando con le autorità competenti per assicurarsi che i responsabili vengano identificati e puniti in conformità con la legge vigente.

    La lotta contro la gestione di affari illeciti da parte dei detenuti rimane una priorità per garantire la sicurezza all’interno del sistema penitenziario.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE