Eboli, bimbo ucciso dai pitbull: c’è l’inchiesta

SULLO STESSO ARGOMENTO

C’è un’inchiesta sulla tragedia del bimbo di 13 mesi azzannato e ucciso da due pitbull nel cortile di una abitazione, mentre la mamma del piccolo e lo zio provano inutilmente ad allontanare gli animali. La dinamica è ancora da chiarire.

Secondo le prime testimonianze, il bambino era in braccio alla mamma e allo zio quando uno dei pitbull lo ha attaccato. L’altro cane si è poi unito all’aggressione. La mamma ha tentato di intervenire per difendere il figlio, ferendosi, mentre lo zio è caduto a terra facendosi male a un ginocchio.

Nonostante l’arrivo immediato dell’ambulanza, il piccolo non è sopravvissuto.

    I pitbull sono stati portati via dal servizio veterinario della Asl di Salerno e chiusi in un canile di Caserta. Non avevano mai manifestato segni di aggressività in passato.

    Le indagini sono in corso per accertare le cause dell’accaduto. Il sindaco di Eboli, Mario Conte, ha espresso il suo cordoglio alla famiglia della vittima e ha annunciato che seguirà la vicenda da vicino.

    L’episodio ha riacceso il dibattito sulla detenzione di cani di razza pitbull. L’Oipa, l’Organizzazione internazionale protezione degli animali, ha chiesto al legislatore di “regolamentare la detenzione di determinati tipi di cani che troppo spesso vengono scelti anche da persone non in grado di gestirli correttamente”. L’Aidaa, Associazione italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente, ha invitato a “accertare la dinamica dei fatti prima di gettare la croce addosso ai due cani”.

    L’esperto in educazione cinofila Pierluigi Raffo ha sottolineato che “la responsabilità è di chi gestisce cani di particolari razze, che dovrebbe seguire un percorso formativo specifico e conseguire un patentino. Ma purtroppo quasi nessuno lo fa, e nessuno controlla”.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Una tripletta di Lookman regala l’Europa League all’Atalanta

    Grazie a un Lookman in forma strepitosa e autore...

    DALLA HOME

    Una tripletta di Lookman regala l’Europa League all’Atalanta

    Grazie a un Lookman in forma strepitosa e autore di una tripletta d'autore l'Atalanta vince l'Europa League. I nerazzurri sconfiggono 3-0 il Bayern Leverkusen nella finale disputata all'Aviva Stadium di Dublino. A decidere l'incontro la tripletta di Lookman, a segno al 12' e al 26' del primo tempo e al...

    Il sindaco di Bari a De Laurentiis: “Venda subito la società”

    Bari. A poche ore dalla gara di ritorno dei playout contro la Ternana, che deciderà il destino del Bari in Serie B, il patron Aurelio De Laurentiis scatena una nuova polemica in città con le sue dichiarazioni in Senato sulla multiproprietà. De Laurentiis, proprietario del Bari attraverso la Filmauro, ha...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE