Due rivolte e due risse nelle carceri italiane in 48 ore

SULLO STESSO ARGOMENTO

“In 48 ore due rivolte nelle carceri (Alessandria e Catania) e due risse di detenuti nelle case circondariali di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi con decine e decine di agenti che hanno messo a rischio la vita”: questa è la cruda realtà delle carceri italiane, denunciata da Aldo Di Giacomo, segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria.

Non c’è nulla da festeggiare: “Altro che il cosiddetto ‘promozionale’ realizzato per il 207esimo anniversario di fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria”, afferma Di Giacomo. “Alla vigilia dell’anniversario del Corpo nelle carceri non c’è alcuna atmosfera di festa. Anzi, rivolte e risse sono diventati quotidiani”.

Le aggressioni contro il personale penitenziario registrano una media di 5 al giorno, con 12mila episodi di resistenza e ingiuria a pubblico ufficiale all’anno.

    “L’incapacità dell’Amministrazione Penitenziaria ad interpretare la situazione attuale e le problematicità dei servitori dello Stato non può trasformarsi in uno spot”, denuncia Di Giacomo.

    “L’unica occasione vera di festeggiamento potrebbe avvenire con la soppressione del Dap con l’attuale capo che non è più una guida autorevole”.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, stesa a Pianura: 10 colpi in via Socrate

    Napoli. Nuova stesa a Pianura: ben 10 colpi di...
    DALLA HOME

    Il Frosinone in B, l’Empoli salvo, Napoli senza Europa dopo 14 anni

    Il Frosinone è stata la terza squadra a retrocedere in Serie B, unendosi a Sassuolo e Salernitana, secondo i risultati delle partite serali dell'ultima giornata di campionato. In contrasto, l'Udinese ha ottenuto la salvezza con una vittoria allo Stirpe e l'Empoli ha segnato nel recupero contro la Roma, assicurandosi...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE