Perseguita la collaboratrice e le telefona 170 volte in due giorni: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arrestato un uomo di 49 anni per atti persecutori nei confronti di una sua collaboratrice a Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta.

L’uomo si era invaghito di una coetanea che lavorava con lui per la gestione amministrativa dei dipendenti. Nonostante la donna avesse chiarito che si trattava solo di una relazione lavorativa, l’uomo non ha accettato il rifiuto e ha iniziato a manifestare comportamenti insistenti e opprimenti.

Questo atteggiamento ha generato ansia e timore nella vittima, che ha ricevuto continue telefonate e messaggi per controllare i suoi movimenti. In due giorni, l’uomo ha chiamato la donna 170 volte e si è presentato alla sua porta con comportamenti aggressivi.



    La vittima ha denunciato gli atti persecutori ai carabinieri, raccontando episodi che l’hanno costretta a modificare le sue abitudini. L’uomo è stato arrestato in flagranza e condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

    La situazione evidenzia l’importanza di riconoscere e contrastare comportamenti persecutori e oppressivi, che possono causare gravi conseguenze sul benessere e sulla sicurezza delle persone coinvolte.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    ‘A me me piace ‘o blues’: il tributo a Pino Daniele di Adriano Pennino e Partenope

    Il 19 aprile è la data di uscita del singolo "A me me piace ‘o blues", attraverso il quale il Maestro Adriano Pennino e Partenope rendono omaggio a uno dei grandi successi di Pino Daniele. Questo brano simbolo del genio musicale napoletano viene reinterpretato in chiave moderna e appassionata,...

    De Canio: “Conte al Napoli? Sarebbe l’allenatore giusto, ma non la soluzione a tutti i mali”

    Nel corso di una recente puntata di "1 Football Club", il programma condotto da Luca Cerchione su 1 Station Radio, è intervenuto Gigi De Canio, noto allenatore con esperienze anche ad Udinese e Napoli. L'intervista ha toccato diversi argomenti, con particolare attenzione sulle difficoltà attuali di Napoli e Salernitana. De...

    Camorra, il boss Michele Onorato dal carcere di Frosinone ordinava le estorsioni. Tutti i nomi

    Misura cautelare per Michele Onorato o' pimuntese, il figlio e la moglie. Arresti domiciliari per un'altra figlia

    Dramma in Eccellenza: malore in campo, morto calciatore 26enne

    Una tragedia ha colpito il mondo dello sport durante la partita di calcio tra Lanciotto Campi e Castelfiorentino, valida per il campionato di Eccellenza, disputata ieri presso lo stadio comunale di Campi Bisenzio, nella provincia di Firenze. Mattia Giani, un giovane calciatore di 26 anni originario di Ponte a...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE