Napoli, da oggi “La presa di Cristo” di Caravaggio esposta a Palazzo Ricca

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dal 2 marzo al 16 giugno 2024, una nuova opera di Caravaggio, “La presa di Cristo”, sarà esposta a Napoli, nelle sale di Palazzo Ricca, storica sede della Fondazione Banco di Napoli, in Via dei Tribunali 213.  Il quadro, un vero gioiello non sempre visibile al pubblico, fu scoperto nel 1943 nella collezione Ruffo di Calabria.

La mostra si terrà presso la Fondazione Banco di Napoli, situata nel centro storico della città, in via dei Tribunali. L’opera, a cura di Francesco Petrucci e Don Gianni Citro, è stata recentemente restaurata. In precedenza, era stata mostrata solo nell’anno precedente a Palazzo Chigi in Ariccia (Roma), e poi nel 1951 alla storica “Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi”.

Delle due versioni autografe della “Presa di Cristo”, una delle opere più intense e affascinanti della produzione romana di Caravaggio, una è quella esposta presso la Fondazione Banco di Napoli e l’altra si trova presso la Compagnia dei Gesuiti di Dublino, conservata alla National Gallery of Ireland dal 1993.



    La mostra alla Fondazione Banco di Napoli sarà completata da pannelli didattici che spiegano l’opera e le sue numerose copie e varianti, con una dettagliata documentazione di tutti i risultati diagnostici ottenuti negli ultimi vent’anni.

    È possibile acquistare i biglietti per essere parte di questa straordinaria mostra e scoprire il genio di Caravaggio attraverso una delle sue opere più emozionanti.

    Ci sono anche documenti originali relativi al soggiorno del pittore a Napoli, come la commissione del mercante Nicolò Radolovich al maestro per una pala d’altare, il pagamento per la realizzazione dell’opera Sette opere di Misericordia, e un documento relativo alla Flagellazione di Cristo del museo di Capodimonte.

    Inoltre, all’interno dell’area espositiva, sono presenti spazi multimediali dedicati a Caravaggio e alle incredibili scritture dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, che recentemente è entrato a far parte del patrimonio dell’UNESCO.

    Dall’acquisto del biglietto, potrete accedere all’esposizione stessa, visitare la sezione di documenti su Caravaggio e seguire il percorso multimediale del Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli.

    Per i fortunati che potranno essere presenti, una sua opera, “La Flagellazione di Cristo”, sarà in mostra al Complesso Monumentale di Donnaregina, il Museo Diocesano di Napoli, dal 28 febbraio al 31 maggio 2024.

    Questa straordinaria opera di Caravaggio, rappresenta una delle opere più importanti del suo periodo di maturità. Attualmente è esposta a Donnaregina per poi tornare al Museo di Capodimonte dove si può normalmente visitare.

    Dettagli importanti per la visita di “La presa di Cristo” presso l’Archivio Storico: l’evento si terrà dal 2 marzo al 16 giugno 2024 presso la Fondazione Banco di Napoli con orari di apertura dalle 10:00 alle 18:00 dal martedì alla domenica (ultimo ingresso alle 17:15), e il lunedì sarà chiuso.

    I biglietti sono disponibili per l’acquisto online o presso la sede della Fondazione e costano 10 € per gli adulti, 5 € per i giovani dai 12 ai 17 anni e le scuole, e l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 11 anni e per le persone disabili con accompagnatore.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

    Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

    I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE