Ora il super narcos Raffaele Imperiale chiede lo sconto di pena

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il narcotrafficante Raffaele Imperiale, ha chiesto uno sconto di pena.La richiesta è stata presentata oggi dal suo avvocato, Maurizio Frizzi, durante un’udienza a Napoli davanti al gup Maria Luisa Miranda.

Frizzi ha contestato l’aggravante della transnazionalità contestata a Imperiale, sostenendo che non sussistono i presupposti per applicarla.

L’avvocato ha inoltre evidenziato la continuazione tra l’attuale procedimento giudiziario e le due sentenze passate in giudicato con le quali Imperiale è stato condannato come fornitore “stabile e sistematico del clan Amato-Pagano”.

Il riconoscimento della continuazione comporterebbe una pena più lieve per Imperiale, rispetto ai 14 anni e 10 mesi richiesti dal pm Maurizio De Marco.

Frizzi ha infine chiesto un ulteriore sconto di pena, pari a due terzi invece che la metà, in considerazione dell’offerta dell’isola artificiale.

Lo scorso 4 dicembre, il pm De Marco aveva chiesto 14 anni e 10 mesi di reclusione per Imperiale. Nel corso dell’udienza è stata anche sollevata un’eccezione di incostituzionalità sulla legittimità delle intercettazioni decriptate inserite nel compendio indiziario.

La decisione del gup Miranda è attesa nelle prossime settimane. All’ udienza di oggi erano presenti anche i legali di altri imputati nel processo. L’udienza è stata aggiornata al 14 febbraio per la discussione degli altri imputati.

L’eccezione riguarda la legittimità delle chat decriptate che fanno parte del quadro indiziario disegnato dalla Procura di Napoli e a proporla è stato il collegio difensivo dell’indagato Mario Simeoli. In relazione a questo aspetto il giudice Maria Luisa Miranda ha annunciato che si pronuncerà in occasione della prossima udienza.

Sull’utilizzabilità delle conversazioni criptate si sta anche attendendo il pronunciamento della Corte di Cassazione, che è annunciato per il 29 febbraio

Imperiale è attualmente detenuto in carcere a Napoli.La richiesta di sconto di pena da parte di Imperiale è un caso controverso.Da un lato, c’è chi sostiene che la sua collaborazione con le autorità e l’offerta dell’isola artificiale meritino un riconoscimento.Dall’altro, c’è chi ritiene che la sua gravità dei suoi reati non debba essere in alcun modo attenuata.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


LEGGI ANCHE

Frigorifero sui binari della Circumvesuviana a Pompei: nuovo sabotaggio

Umberto De Gregorio, presidente di Eav, società che gestisce il trasporto tramite la rete ferroviaria della Circumvesuviana, ha denunciato un episodio di sabotaggio vicino al passaggio a livello di Via Crapolla a Pompei, in provincia di Napoli. L'incidente ferroviario, avvenuto di recente, coinvolge un frigorifero lasciato sui binari. Fortunatamente, non ci sono state conseguenze gravi né danni al convoglio o feriti. De Gregorio ha espresso la sua preoccupazione definendo gli autori di questi atti come delinquenti,...

Alla fiera Key debutta il trasformatore di Igf, primo prodotto della ex Whirlpool di Napoli

Alla fiera delle energie rinnovabili Key di Rimini, fa il suo debutto Italian Green Factory (IGF), la società appartenente al gruppo Tea Tek, fondata con l'acquisizione dell'ex sito Whirlpool di Napoli e l'assunzione dell'intero gruppo di lavoratori. Questa nuova azienda, nata solo poche settimane fa, ha presentato il suo primo prodotto: un trasformatore elettrico progettato per i power skid (l'isola di alimentazione principale di un impianto fotovoltaico), progettato per operare con fluidi biodegradabili e...

Avellino, bimbo di 10 mesi cade dalla scale: in rianimazione al Santobono

Trasferimento notturno al "Santobono-Pausilipon" di Napoli per un bambino di dieci mesi di Montecalvo Irpino, in provincia di Avellino vittima di una caduta domestica. L'eliambulanza del 118 ha condotto il piccolo dall'ospedale "Frangipane" di Ariano Irpino. I medici hanno preferito spostarlo a Napoli per precauzione, dopo avergli prestato i primi soccorsi. Pare che il bambino sia caduto giù per le scale. I carabinieri hanno interrogato i genitori per accertare l'esatto dinamica di quello che si configura...

Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE