Quarto, schianto dopo la partita, muore arbitro di 22 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Fabio Buoninsegni, un arbitro di calcio di 22 anni, di Quarto è morto in seguito a un grave incidente stradale avvenuto dopo una partita di Prima Categoria disputata allo stadio Piedimonte di Nocera Inferiore.

Mentre stava tornando a casa a Quarto, nel comune flegreo della provincia di Napoli, è stato coinvolto nell’incidente. Trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Caserta, è purtroppo deceduto oggi

. L’Associazione italiana Arbitri ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Buoninsegni e numerosi messaggi di condoglianze stanno arrivando sui social media. Il Comitato di Zona Flegrea ha pubblicato un messaggio di sostegno alla famiglia dell’arbitro.



    La notizia ha scosso profondamente amici, conoscenti e colleghi, che stanno condividendo messaggi di addio e ricordi su diversi canali social. La perdita di Fabio Buoninsegni ha generato un’ondata di dolore e commozione, lasciando un vuoto nel cuore di chi lo conosceva.

    “L’Associazione italiana Arbitri è in lutto per la scomparsa di Fabio Buoninsegni della Sezione di Napoli”, si legge in un post pubblicato dall’Aia su Facebook. “Tutta l’Aia, con il presidente Carlo Pacifici, il vice Alberto Zaroli, il Comitato nazionale, il presidente del Cra Campania Stefano Pagano, il presidente della Sezione di Napoli Fabio Maresca e tutti i 32mila arbitri italiani si uniscono al dolore e si stringono attorno alla famiglia di Fabio”.

    Il Comitato di Zona Flegrea ha pubblicato un post su Facebook: “Tutta la Uisp Zona Flegrea APS si stringe attorno a mister Fausto Buoninsegni per la tragica perdita del figlio Fabio. Da tutti noi le più sentite condoglianze”.

    “Queste sono le notizie che non vorresti mai ricevere, mi hai sconvolta non ci posso credere.
    Ti ricorderò per sempre con il tuo sorrisone, la tua bontà infinita..la tua capacità di rallegrare le 6 ore di una giornata scolastica.
    Ci siamo conosciuti tra i banchi di scuola, e ti ricorderò per sempre lì, con le tue battute stupide pronto a far ridere tutti!
    Ti porterò per sempre nel mio cuore,Fabio”

    “Fai buon viaggio amico mio, mi mancherai per sempre”

    “Non ci sono parole. Solo tanto dolore x un ragazzo giovane e buono come te.
    Ciao Fabio Buoninsegni”


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    150 droni illuminano Napoli e realizzano coreografie

    Unmanned4You, azienda napoletana specializzata nell'utilizzo dei droni, ha organizzato uno spettacolo innovativo durante il Napoli Racing Show - Trofeo Città di Napoli - Gran Premio di Napoli. Unmanned4You ha coordinato un gruppo di 150 droni che hanno creato immagini e coreografie nel cielo del lungomare di Napoli in collaborazione...

    Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

    Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE