Qualiano, aggrediscono i vigili e l’autista del carro attrezzi: arrestati in due

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due individui sono finiti in manette dopo aver aggredito agenti della Polizia Municipale nel comune di Qualiano.

La scintilla è scoccata quando gli agenti stavano redigendo un verbale per l’assenza di assicurazione su una Lancia Delta, mentre contemporaneamente un carro attrezzi sollevava l’auto parcheggiata in strada.

Il proprietario del veicolo, Giulio Ciccarelli, insieme a un amico, si è avvicinato minacciando i vigili per riavere il proprio veicolo. La situazione è rapidamente degenerata, con Ciccarelli che ha addirittura strattonato gli agenti durante una discussione animata.

    Nel frattempo, l’amico di Ciccarelli, Luigi Valletta, è salito nell’abitacolo del carro attrezzi. Spingendo l’autista, Valletta ha sottratto le chiavi del mezzo strappandole dal quadro. Gli agenti hanno tempestivamente chiamato il 112, e in breve tempo, i carabinieri della stazione di Qualiano sono intervenuti per fornire supporto.

    Ciccarelli e Valletta sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e rapina. Attualmente si trovano agli arresti domiciliari in attesa del giudizio. Nel frattempo, l’auto coinvolta è stata sequestrata.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Aversa: la cantante neomelodica Fabiana incontra gli studenti per parlare di amore e del suo controverso successo

    La cantante neomelodica Fabiana, al centro di una polemica nazionale per la canzone "Malessere" che inneggia all'uomo geloso e prepotente, parlerà di amore con...

    Superenalotto, il jackpot sale a 64,2 milioni di euro. Tutte le quote

    Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto di oggi. Centrati invece quattro '5' da oltre 47mila euro. Il jackpot per la prossima estrazione sale...

    Maxi-risarcimento da 190mila euro ad un lavoratore esposto all’amianto

    L’avvocato Domenico Carotenuto: «La Giustizia italiana si è dimostrata attenta e imparziale nella gestione di questa vicenda»

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE