IL CASO

Omicidio Alessandra Matteuzzi, ergastolo per l’ex calciatore Giovanni Padovani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Giovanni Padovani, l’ex calciatore di 28 anni, è stato condannato oggi all’ergastolo, anche con aggravanti, per l’omicidio della sua ex compagna Alessandra Matteuzzi, di 56 anni, avvenuto la sera del 23 agosto 2022 scorso nella città di Bologna, sotto casa della vittima.

Il delitto fu commesso come detto proprio sotto casa della donna, situata in via dell’Arcoveggio, utilizzando un martello, calci, pugni e una panchina prelevata dal giardino condominiale. Prima di essere uccisa, Alessandra Matteuzzi aveva denunciato Padovani per stalking.

La sentenza è stata emessa dalla Corte d’Assise di Bologna dopo due ore di camera di consiglio, confermando le aggravanti di premeditazione, futili motivi, legame affettivo e stalking. Il processo era iniziato nel mese di maggio scorso, nel 2023, e oggi è arrivata la decisione.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Trasferiti 1,2 milioni dagli Uffizi a Capodimonte

Il Ministero della Cultura ha disposto il trasferimento di un milione e 200mila euro dal bilancio delle Gallerie degli Uffizi a quello del Museo...

Novichok: cos’è l’arma chimica che ha avvelenato Alexei Navalny

Il Novichok è  un veleno appartenente ad un gruppo di agenti nervini di quarta generazione sviluppati dall'Unione Sovietica negli anni '70 e '80. Sono...

Omicidio dell’innocente Raffaele Pisa: ergastolo anche in appello per Perfetto e Legnante

E' arrivata la sentenza di Appello per i due killer della vittima innocente Raffaele Pisa: ergastolo per Vitale Perfetto, conosciuto come "piett e fierr"...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE