Calciatore 20enne muore a casa dei nonni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tragedia a Stabbia: giovane calciatore morto a causa di un malore improvviso.

Un drammatico lutto ha scosso la comunità di Stabbia, nel Comune di Cerreto Guidi (Firenze), nell’Empolese, dove un giovane calciatore 20enne, Lorenzo Sabatini, è deceduto a causa di un improvviso malore.

Il tragico fatto si è verificato il 16 febbraio mentre il giovane si trovava a casa dei nonni, quando ha accusato un arresto cardiaco.



    Sabatini, amministratore operativo dell’azienda di famiglia, la Coprimax Italia di Cerreto Guidi, oltre ad essere un atleta, aveva iniziato la sua carriera nella scuola calcio del Montalbano per poi giocare nella Lampo tra juniores e prima squadra.

    Successivamente ha raggiunto il livello dell’Eccellenza con il Montespertoli. Nel pomeriggio di oggi si terranno i funerali presso la chiesa parrocchiale di Stabbia.

    La scomparsa improvvisa di Lorenzo Sabatini ha lasciato un vuoto profondo nella comunità, e le parole del padre Massimiliano trasmettono il dolore e la frustrazione di fronte a una perdita così tragica e inaspettata. La frequenza sempre maggiore di casi simili suscita preoccupazione e richiede un’attenzione particolare da parte delle autorità sanitarie.

    La storia di Lorenzo, un giovane atleta con un passato di miocardite, mette in luce la fragilità del cuore umano e la necessità di cure preventive e tempestive. Nonostante gli sforzi dei sanitari, questa volta la battaglia è stata persa, lasciando la famiglia e gli amici con un dolore insopportabile.

    Le parole del padre riguardo al suo possibile contributo dopo la morte, insieme alla dedizione del fratello Leonardo nel continuare a giocare a calcio nonostante il dolore, sono un tributo commovente a un ragazzo amato e stimato da tutti coloro che lo conoscevano.

     La rabbia del papà: “Malori troppo frequenti tra i giovani”

    “È stato un arresto cardiaco, imponente, irreversibile, gravissimo – ha spiegato ieri il padre Massimiliano Sabatini a La Nazione – e a nulla sono valse le cure tempestive e assai qualificate dei sanitari accorsi, a cui va il nostro più sincero ringraziamento. Notiamo, con amarezza, che questi casi di morte per malore improvviso sono divenuti molto frequenti, troppo”.

    Lorenzo resterà nei cuori di coloro che lo hanno conosciuto e amato, e la sua presenza continuerà a essere sentita, specialmente a Stabbia, dove aveva trovato il suo posto ideale. Che possa riposare in pace, mentre la comunità si unisce nel sostegno e nell’amore per la famiglia Sabatini durante questo momento di grande dolore.


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Napoli, danni all’auto di don Luigi Merola: “La camorra ci vuole sfrattare”

    Vetro dell'auto distrutto e lampeggiante rubato: questa mattina don Luigi Merola ha trovato la sua auto di servizio danneggiata. Il sacerdote, da anni impegnato nella lotta alla camorra, ha denunciato l'accaduto sulla pagina Facebook della sua fondazione "'A voce d'e creature". Un messaggio intimidatorio? Secondo don Merola, l'episodio è da...

    Napoli, spacciava ecstasy al rione Vasto: arrestato giovane gambiamo

    Nel corso della scorsa notte, durante un servizio di controllo del territorio in via Federico D'Aragona, nel rione Vasto, gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia hanno notato un individuo che, in cambio di denaro, ha trasferito qualcosa a un'altra persona che si è poi allontanata rapidamente. I poliziotti sono intervenuti immediatamente...

    Ritrovato a Napoli Antonio Scatozza, il parrucchiere scomparso da ieri da Marano

    Antonio Scatozza, il parrucchiere 48enne di Marano, è stato ritrovato nel centro di Napoli dopo la sua scomparsa. La conferma è giunta dai familiari e dai carabinieri che stavano seguendo il caso. Antonio sembra essere in buone condizioni. È stato ritrovato nel centro di Napoli La scomparsa di Antonio Scatozza, residente...

    Campi Flegrei, 90 scosse da stamane. L’Osservatorio vesuviano: “Niente panico”

    Nessun allarme, lo sciame sismico che ha interessato i Campi Flegrei questa mattina rientra nella normale dinamica bradisismica in atto da gennaio. Lo ha riferito il direttore dell'Osservatorio Vesuviano, Mauro Di Vito. Dalle 9:43 di questa mattina, l'Osservatorio ha registrato circa 90 scosse, di cui tre con magnitudo superiore a...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE