Inchiesta sulla morte dell’operaio Stellantis a Pratola Serra

SULLO STESSO ARGOMENTO

Avellino. Un’altra tragedia sul luogo di lavoro miete una vittima, questa volta nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra, in provincia di Avellino.

Domenico Fatigati, 52 anni, è stato schiacciato da un macchinario mentre stava eseguendo operazioni di manutenzione. Nonostante i tentativi di soccorso, i sanitari del 118 non sono riusciti a salvarlo. I sindacati hanno proclamato uno sciopero ad horas per l’intera giornata, esigendo una maggiore attenzione alla sicurezza sul luogo di lavoro. Stellantis ha espresso profondo cordoglio e si è impegnata a collaborare con le autorità per accertare le cause dell’incidente.

La procura di Avellino ha aperto un’inchiesta e ha già raccolto le prime testimonianze. Nel frattempo, in altre parti d’Italia si sono verificati altri gravi incidenti sul lavoro: a Melilli, nel Siracusano, un operaio è caduto da un’impalcatura mentre a Avenza, frazione di Carrara, un lavoratore è rimasto gravemente ferito



    . I sindacati sono stati convocati dal governo per discutere della sicurezza sul lavoro, ma il leader della Cgil Maurizio Landini ha espresso la preoccupazione che questa possa essere soltanto una formalità senza un reale coinvolgimento nelle decisioni.

    Il sindaco di Pratola Serra, Gerardo Galdo, e i lavoratori dello stabilimento irpino si sono riuniti all’esterno dei cancelli per manifestare il loro dolore e chiedere maggiore attenzione alla sicurezza sul lavoro. La fatalità non può essere accettata come una costante e sono necessarie azioni concrete per garantire un ambiente di lavoro sicuro per tutti.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

    I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

    ‘A me me piace ‘o blues’: il tributo a Pino Daniele di Adriano Pennino e Partenope

    Il 19 aprile è la data di uscita del singolo "A me me piace ‘o blues", attraverso il quale il Maestro Adriano Pennino e Partenope rendono omaggio a uno dei grandi successi di Pino Daniele. Questo brano simbolo del genio musicale napoletano viene reinterpretato in chiave moderna e appassionata,...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE