Camorra a Scafati: 31 arresti, 5 sfuggiti alla cattura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Operazione contro la criminalità nel Nocerino-Sarnese e a Napoli: 31 arresti e sequestri da 3 milioni di euro Le forze dell’ordine hanno arrestato 31 presunti membri di un’organizzazione criminale attiva nell’agro Nocerino-Sarnese e nella provincia di Napoli.

L’operazione è stata condotta dai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, del comando provinciale di Salerno, del gruppo di Torre Annunziata e delle compagnie dei carabinieri di Ferrara e Potenza. L’indagine ha portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 36 soggetti, di cui cinque sono riusciti a sfuggire all’arresto.

Secondo l’accusa, il gruppo è accusato di aver costituito un clan di camorra, autodefinendosi “famiglia” a causa dei legami di parentela tra i principali indagati. Ai vertici di questa organizzazione criminale si trovano Dario Federico di Boscoreale e Salvatore Di Paolo, entrambi con un passato di condanne per associazione per delinquere di stampo mafioso.



    L’operazione ha comportato anche il sequestro di beni immobili e mobili registrati, attività economiche e rapporti finanziari, per un valore stimato in circa 3 milioni di euro. Si sospetta che il clan gestisse le piazze di spaccio di Scafati e delle zone limitrofe, oltre ad essere coinvolto in attività estorsive.

    Inoltre, i membri del gruppo erano armati, principalmente grazie all’approvvigionamento di armi da fuoco da parte di Domenico Tamarisco, esponente del clan Nardiello di Torre Annunziata. Si ritiene che il gruppo criminale abbia acquisito la supremazia su altre organizzazioni a seguito di un vuoto di potere causato dagli arresti di presunti esponenti di un altro gruppo mafioso collegato a Franchino Matrone. Sono stati riscontrati dieci episodi estorsivi, tra cui uno avvenuto all’interno del porto turistico di Marina di Stabia, perpetrato da individui arrivati sul posto a bordo di moto di grossa cilindrata.


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Napoli, danni all’auto di don Luigi Merola: “La camorra ci vuole sfrattare”

    Vetro dell'auto distrutto e lampeggiante rubato: questa mattina don Luigi Merola ha trovato la sua auto di servizio danneggiata. Il sacerdote, da anni impegnato nella lotta alla camorra, ha denunciato l'accaduto sulla pagina Facebook della sua fondazione "'A voce d'e creature". Un messaggio intimidatorio? Secondo don Merola, l'episodio è da...

    Napoli, spacciava ecstasy al rione Vasto: arrestato giovane gambiamo

    Nel corso della scorsa notte, durante un servizio di controllo del territorio in via Federico D'Aragona, nel rione Vasto, gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia hanno notato un individuo che, in cambio di denaro, ha trasferito qualcosa a un'altra persona che si è poi allontanata rapidamente. I poliziotti sono intervenuti immediatamente...

    Ritrovato a Napoli Antonio Scatozza, il parrucchiere scomparso da ieri da Marano

    Antonio Scatozza, il parrucchiere 48enne di Marano, è stato ritrovato nel centro di Napoli dopo la sua scomparsa. La conferma è giunta dai familiari e dai carabinieri che stavano seguendo il caso. Antonio sembra essere in buone condizioni. È stato ritrovato nel centro di Napoli La scomparsa di Antonio Scatozza, residente...

    Campi Flegrei, 90 scosse da stamane. L’Osservatorio vesuviano: “Niente panico”

    Nessun allarme, lo sciame sismico che ha interessato i Campi Flegrei questa mattina rientra nella normale dinamica bradisismica in atto da gennaio. Lo ha riferito il direttore dell'Osservatorio Vesuviano, Mauro Di Vito. Dalle 9:43 di questa mattina, l'Osservatorio ha registrato circa 90 scosse, di cui tre con magnitudo superiore a...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE