Il marchio Terme di Stabia all’asta, nessuno lo acquista e il prezzo va giù

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il marchio “Terme di Stabia” è stato messo all’asta al prezzo base di 86.136,44 euro, secondo quanto deciso dal curatore del fallimento delle Terme, Massimo Sequino. Con la mancanza di beni sufficienti per soddisfare i numerosi creditori, Sequino ha optato per la vendita del marchio.

Le Terme di Castellammare di Stabia sono attualmente una struttura vuota, poiché l’intero patrimonio immobiliare era di proprietà della Sint, una società partecipata dal Comune di Castellammare di Stabia. La Sint è anch’essa in crisi e ha ottenuto il concordato preventivo.

Recentemente, i commissari liquidatori nominati dal Tribunale per la Sint hanno venduto il patrimonio alla Regione, che prevede di realizzare un polo ospedaliero. Secondo la stima della commercialista Paola Mazza, il valore del marchio è di 114.848,58 euro.

    La gara per l’asta è stata indetta per il 30 novembre davanti al Giudice Francesco Abete, presidente della sezione fallimentare del Tribunale di Torre Annunziata. Tuttavia, nessun acquirente si è presentato in Tribunale. Di conseguenza, la legge prevede uno sconto del 25%, portando il valore del marchio “Terme di Stabia” a 86.136,44 euro.

    Questa cifra rappresenta l’offerta minima, ma potrebbe aumentare se più acquirenti dovessero partecipare e fare offerte competitive. L’asta, programmata per il 23 gennaio, determinerà il futuro possessore del marchio “Terme di Stabia”, che potrebbe utilizzarlo per un hotel, un esercizio commerciale, un centro massaggi o cosmetico. In alternativa, potrebbe essere acquisito da un ente pubblico o da un comune limitrofo per attirare turisti con il prestigioso nome “Terme di Stabia”. In caso contrario, il marchio sarà ceduto a prezzi sempre più bassi.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Quali varietà di dalie vengono acquistate spesso in Italia?

    Le Variètà di Dalie più Amate in Italia Le dalie, conosciute scientificamente come Dahlia, sono fiori popolari in Italia, apprezzati per la loro straordinaria bellezza...

    Afragola, inchiesta sulla morte dell’operaio Pasquale Psipico

    Sarà l'inchiesta della magistratura a stabilire le cause esatte della morte dell'operaio di 35 anni Pasquale Pispico caduto ieri mattina da una impalcatura di...

    Ancora controlli al Parco Verde di Caivano: 244 identificati

    Controlli a Caivano: operazione straordinaria delle forze dell'ordine.ù Nella giornata di ieri, il Commissariato di Afragola, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine Campania, ha...

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    Ucciso a Lettere il boss dei narcos dei Monti Lattari: Ciro Gargiulo ‘o biondo

    Pranzo con il piombo, anzi con i proiettili di fucile per il boss dei narcos dei Monti Lattari, Ciro Gargiulo detto ciruzzo o' biondo....

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE