Sinner batte Khachanov e vola ai quarti degli Australian Open

SULLO STESSO ARGOMENTO

Jannik Sinner ha battuto Khachanov 6-4 7-5 6-3 ed e’ ai quarti negli Australian Open. Dall’inizio del torneo il tennista l’italiano non ha mai perso nemmeno un set. L’altoatesino, quarto al mondo, ora affrontera’ il vincente fra Alex De Minaur e Andrey Rublev.

Ai quarti anche Djokovic. Il numero uno al mondo che ha travolto Adrian Mannarino con un roboante 6-0, 6-0, 6-3 giochera’ contro Taylor Fritz vincente su Stefanos Tsitsipas.

“Era da tanto che non giocavamo contro, Karen è un avversario tosto, un giocatore incredibile dal punto di vista mentale e fisico”. Così Jannik Sinner dopo aver conquistato i quarti di finale degli Australian Open.

    “E’ una gioia giocare di fronte a questo pubblico. In passato ho vinto con lui – continua appena finito il match – ma ogni partita ha una storia a sè. Sono contento della vittoria, ma è stata difficile. Abbiamo un tennis simile, a volte sembra una partita di ping-pong. A volte cerco di variare e sono felice del risultato.

    Non sono sempre freddo, ma cerco di far vedere poche emozioni quando perdo un punto. Ma sono infastidito, certo. Metto la faccia da poker. E’ divertente giocare, cercare di competere e alzare il livello quando le condizioni si fanno difficili. Rublev o De Minaur? Sono un fan del tennis, guarderò la partita.

    Se vincerà Alex il pubblico sarà un fattore, ma fa parte del gioco. Quando gioco in Italia tutti tifano per me. Non vedo l’ora di giocare, sarà complicato: la affronterò con il sorriso”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE