LA NOTA

Norme contrasto ritardi pagamenti PA, Broya de Lucia (PMI Sanità): “Nostre aziende escluse. Così lo Stato si fa ...

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Lo Stato? Si occupa delle imprese che operano per la sanità pubblica solo quando vuole fare cassa”. Lo dichiara, in una nota, Gennaro Broya de Lucia, presidente di PMI Sanità, l’associazione nazionale delle piccole e medie imprese impegnate a rifornire gli ospedali del materiale necessario per la diagnosi e le cure.

“Lo scorso 3 gennaio – prosegue de Lucia – è stata pubblicata una circolare (la n. 1), a firma congiunta della Ragioneria Generale dello Stato e del Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, con la quale si forniscono le prime indicazioni operative in materia di contrasto ai ritardati pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni. Ebbene, tali norme, che pure impediscono ai dirigenti (anche apicali) di incassare almeno il 30% dei bonus nel caso di violazione dei termini massimi di pagamento, sono state applicate praticamente ovunque tranne che agli enti del Servizio Sanitario Nazionale dove pure, finora, si sono registrati i maggiori ritardi!”.

“Pensate – rimarca il leader di PMI Sanità – nel 2023 solo 6 regioni hanno rispettato il termine di legge di 60 giorni per il saldo delle fatture con punte di 237 giorni toccate in Calabria. E lo Stato che fa? Si fa beffe di noi decidendo, in maniera incomprensibile e lesiva, di non applicare la circolare agli enti del SSN escludendo, così, le aziende del nostro comparto dall’efficientamento dei pagamenti. Tutto questo è semplicemente scandaloso”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE