Napoli, “deposito del falso” scoperto nel rione Vasto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nello scorso pomeriggio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Bologna, hanno notato un uomo uscire da uno stabile con un bustone in spalla.

Lo stesso, alla vista degli operatori, nel vano tentativo di eludere il controllo di polizia, è rientrato nell’edificio ma è stato raggiunto e bloccato.

Pertanto gli operatori hanno proseguito nel controllo che è stato esteso in un vano nella disponibilità del soggetto ove hanno rinvenuto 191 televisori di varie marche, diverse schede madri di televisori, circa 80 mila etichette, 200 borse, 50 sacche porta borsa, 30 scatole di scarpe ed 8 mila zip di varie marche di cui non ha saputo spiegare la provenienza.



    Per tali motivi, un 48enne senegalese è stato tratto in arresto per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi mentre, un suo connazionale di 58 anni, irregolare sul territorio nazionale, sopraggiunto sul posto poco dopo, essendosi dichiarato proprietario di parte della merce presente, è stato denunciato per ricettazione e per inottemperanza ad un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Napoli.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

    Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

    Caivano, casa trasformata in piazza di spaccio: arrestate due donne

    Valentina Cirico e Filomena Ambrosio, rispettivamente di 33 e 35 anni, avevano trasformato la casa in una vera e propria piazza di spaccio in cui ricevevano i clienti. I carabinieri stavano monitorando il continuo via vai di persone da quell'abitazione di Caivano e quando hanno capito che potevano trovare la droga sono intervenuti. Durante la perquisizione, infatti i Carabinieri hanno sequestrato 90 dosi di cocaina, 108 grammi della stessa sostanza da suddividere, 6 bustine di marijuana...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE