Settima edizione del Premio “Donne per Napoli”, riconoscimento anche per la mamma di Giogiò Cutolo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Daniela Di Maggio, psicologa e mamma di Giovanbattista Cutolo, il musicista dell’Orchestra Scarlatti ucciso a Napoli lo scorso agosto dopo una lite per futili motivi, e Eugenia Carfora, dirigente scolastico dell’Istituto superiore Francesco Morano del Parco Verde di Caivano, riceveranno un riconoscimento speciale per la categoria inclusione sociale nell’ambito della settima edizione del Premio “Donne per Napoli” – Carpisa Yamamay Miriade.

La cerimonia di premiazione, condotta da Veronica Maya, si terrà mercoledì 20 dicembre al Teatro Posillipo di Napoli.

Il premio, ideato dall’imprenditore Raffaele Carlino, presidente di Carpisa e Miriade, e dal giornalista Lorenzo Crea, direttore artistico della manifestazione, intende premiare le donne, partenopee e non, che si sono impegnate a vario titolo per la città di Napoli, dando lustro a quest’ultima in vari settori.



    Le altre vincitrici di questa settima edizione, selezionate dal Comitato tecnico scientifico del Premio, sono:

    Maria Elena Boschi (per la categoria Istituzioni, sezione intitolata alla memoria della senatrice Graziella Pagano prematuramente scomparsa nel settembre dello scorso anno);
    Carmen Giannattasio (Musica);
    Maria Triassi (Medicina e Ricerca scientifica);
    Rita Maria Antonietta Mastrullo (Conoscenza);
    Rajae Bezzaz (Giornalismo d’inchiesta);
    Concita De Gregorio (Giornalismo – carta stampata);
    Luana Ravegnini (Giornalismo e divulgazione);
    Pina Amarelli (Imprenditoria);
    Alessandra Aliberti e Chiara Di Gennaro (imprese green);
    Maria Giovanna Paone (Moda);
    New Martina (Nuove tendenze);
    Vittoria Schisano (Libri);
    le attrici Mariasole Pollio (Cinema), Claudia Ruffo (Tv – soap), Mariana Falace, Denise Capezza, Claudia Marchiori e Daniela Ioia (serie TV);
    Susy del Giudice (Teatro);
    le campionesse Viola Scotto di Carlo e Gloria Peritore (Sport).
    Il Comitato tecnico scientifico del Premio “Donne per Napoli” è composto da personalità del mondo scientifico, accademico, imprenditoriale, della cultura e spettacolo come:

    la prof. Annamaria Colao (cattedra Unesco per l’Educazione alla salute e sviluppo sostenibile, presidente della Società Italiana di endocrinologia e fra le prime dieci scienziate italiane al mondo per numero di pubblicazioni in campo medico-scientifico);
    il prof. Raffaele Cercola (ordinario di Marketing alla Seconda Università di Napoli e fra i maggiori esperti italiani del settore);
    Veronica Maya (conduttrice tv);
    Francesco Tripodi (direttore generale di Miriade e amministratore delegato del Napoli Femminile calcio);
    Enzo Agliardi (giornalista economico);
    Francesco Sangiovanni (imprenditore titolare del Teatro Posillipo);
    Giada Filippetti (imprenditrice attiva nel settore turistico);
    Simona Bosso (avvocato).
    Partner della serata sono Cantina Tizzano, La bontà dell’orto, Raffaele Caldarelli pasticcere insieme con Rosanna Romano, per i panettoni artigianali Caldarelli, azienda che da anni affianca il Premio.

    Il riconoscimento a Daniela Di Maggio e Eugenia Carfora

    Il riconoscimento speciale a Daniela Di Maggio e Eugenia Carfora è stato attribuito per il loro impegno nel promuovere l’inclusione sociale e la lotta alle discriminazioni.

    Daniela Di Maggio, dopo la morte del figlio Giovanbattista, ha fondato l’associazione “GioGio Cutolo – Musica per la pace”, che si occupa di promuovere la cultura e la musica tra i giovani, in particolare nelle periferie.

    Eugenia Carfora, dirigente scolastico dell’Istituto superiore Francesco Morano del Parco Verde di Caivano, ha avviato un progetto di inclusione sociale che ha coinvolto gli studenti di diverse nazionalità.

    Il Premio “Donne per Napoli” è un’iniziativa che vuole valorizzare il ruolo delle donne nella società, in particolare nella città di Napoli.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    La postina di Afragola dal cuore d’oro: consegna pacchi e sorrisi ad anziani ed extracomunitari

    Grazia Castiello, 37 anni, impiegata presso Poste Italiane da diversi anni, ha una laurea in formazione e scienze umane, un master, e ha svolto insegnamento oltre che attività di volontariato per aiutare i meno fortunati. Nonostante la sua già consolidata carriera, nel 2020 ha deciso di accettare l'opportunità di lavorare presso Poste, mantenendo comunque viva la sua inclinazione per il prossimo. Attualmente, fa parte di una squadra di 14 portalettere che ogni mattina parte dal...

    Al via lavori per nuova strada ad Ottaviano, i residenti donano terreni

    Da alcuni giorni sono in corso i lavori per la realizzazione della strada di collegamento tra via Riella e via Paradiso a Ottaviano. Questa nuova arteria stradale è stata progettata e promossa dall'amministrazione comunale, con il significativo contributo dei proprietari di alcune porzioni di terreno, i quali hanno generosamente messo a disposizione le proprie proprietà senza alcun costo. L'implementazione di questa nuova strada sarà di grande beneficio per i residenti della zona di Ottaviano, che...

    Gianni Forte dopo le rapine riapre il punto gioco e chiede un “decreto Barra” come Caivano

    L'imprenditore Gianni Forte ha riaperto il suo punto gioco in via Luigi Volpicella, quartiere Barra, dopo averlo chiuso a causa di una escalation di rapine. Forte aveva promesso di riaprire solo se lo Stato avesse dato una risposta immediata e concreta alla sua protesta. ''Avevo promesso la riapertura in caso di una riposta immediata dello Stato. E la riposta c'è stata. La presenza, oggi, delle istituzioni, testimonia la volontà di essere concretamente al fianco degli imprenditori....

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE