Capodanno a Napoli: divieto bevande in vetro e spray al peperoncino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha firmato un’ordinanza che prevede il divieto di vendita e consumo di bevande in contenitori di vetro, plastica rigida, tetrapack¸ lattina o qualsiasi altro materiale rigido, nei giorni 30 e 31 dicembre 2023 e 1° gennaio 2024 “per garantire la migliore gestione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica in occasione dei tradizionali festeggiamenti di Capodanno”.

E’ consentita la commercializzazione delle bevande “solo in bicchieri di plastica leggera o carta”. Sono vietati inoltre “la vendita e il possesso di spray o dispositivi nebulizzatori contenenti oleoresin capsicum”, il cosiddetto spray al peperoncino, e “l’introduzione e l’esplosione di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele detonanti ed esplodenti, nelle aree di Piazza del Plebiscito e Lungomare di via Caracciolo”.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Caivano, casa trasformata in piazza di spaccio: arrestate due donne

Valentina Cirico e Filomena Ambrosio, rispettivamente di 33 e 35 anni, avevano trasformato la casa in una vera e propria piazza di spaccio in cui ricevevano i clienti. I carabinieri stavano monitorando il continuo via vai di persone da quell'abitazione di Caivano e quando hanno capito che potevano trovare la droga sono intervenuti. Durante la perquisizione, infatti i Carabinieri hanno sequestrato 90 dosi di cocaina, 108 grammi della stessa sostanza da suddividere, 6 bustine di marijuana...

Napoli, funicolare di Chiaia: inizia il 18esimo mesi di chiusura

La funicolare di Chiaia a Napoli è stata chiusa da oltre 18 mesi, creando disagi per i passeggeri abituali, in particolare lavoratori e studenti. Dopo la chiusura nel 2022, non sono stati visti operai al lavoro per più di un anno, mettendo a dura prova il trasporto pubblico locale. Le ripercussioni si sono fatte sentire anche a causa della mancanza di mezzi sostitutivi efficienti. Il traffico nel quartiere del Vomero è andato in tilt, peggiorando ulteriormente...

Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE