L'INCONTRO

Violenza sulle donne, il Rotary Club Campania presenta docufilm su Teresa Buonocore

SULLO STESSO ARGOMENTO

Violenza di genere, prevenzione e sensibilizzazione, ma anche l’importanza di fare memoria delle vittime saranno al centro di un incontro organizzato dal Rotary Club CampaniaNapoli il 24 novembre, alle 20, all’Hotel San Francesco al Monte (in corso Vittorio Emanuele 328).

«Per la prima volta in Campania sarà presentato il trailer del docufilm “Alessandra, il coraggio di una figlia”, dedicato a Teresa Buonocore, mamma-coraggio di Portici, uccisa per aver denunciato gli abusi subiti da una delle sue figlie. Napoli è testimonial di tante iniziative contro ogni abuso sulle donne, affinché nulla sia più avvolto dal silenzio». Così Cristiano Capurro, presidente del Rotary Club Campania – Napoli che presenterà la serata-evento “Il peso del coraggio”, che è anche il titolo della campagna di approfondimento e sensibilizzazione sulla lotta alla violenza di genere del Rotary Club Ulisse 2101 Golfo di Napoli e Club Due Golfi.

Lo scopo principale è di accendere un faro sull’attuale normativa e sulle attività in tema di contrasto alla violenza di genere, compresa quella sulle donne con disabilità. «Un tema, quest’ultimo, spesso coperto da un velo di silenzio», sottolinea Capurro. Interverranno Ludovica Carpino, vicequestore della polizia di Stato, l’eurodeputata Chiara Gemma e l’avvocato Drusilla De Nicola.

Sarà poi Alessandra Cuevas, la figlia di Teresa Buonocore a presentare il docufilm assieme ad Alessandra Clemente, consigliere del Comune di Napoli. A moderare il dibattito Marilù Musto, giornalista de “Il Mattino”. In sala saranno esposte le opere in marmo dell’azienda Luxury stone Italia dell’imprenditore Giuseppe De Stefano. «C’è un problema culturale alla base della violenza – conclude Capurro – e incontri come quello di venerdì sono utili per divulgare concetti e comportamenti di rispetto verso gli altri».



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE