Salerno, bracciante agricolo indiano ucciso e decapitato: arrestato connazionale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Prima di essere ucciso, fu picchiato e, poi, il suo cadavere sventrato e decapitato. Mori’ cosi’ il bracciante agricolo indiano Gurinder Singh, i cui resti furono trovati l’8 febbraio dello scorso anno in un campo incolto non lontano dalla strada provinciale 10/A tra Contursi Terme e Palomonte, in provincia di Salerno.

Per quel delitto, il Riesame di Salerno, dopo l’appello della procura, ribalta la decisione del gip e dispone la misura cautelare della custodia in carcere per S.D., connazionale della vittima con cui condivideva la stessa casa e il lavoro in un’azienda bufalina della zona. La misura cautelare, pero’, non e’ eseguibile perche’ pendono i termini per la sua eventuale impugnazione davanti alla Cassazione.

Dalla ricostruzione degli inquirenti, Gurinder Singh, regolarmente soggiornante in Italia dal 2011 e in Campania dall’agosto del 2021, prima di essere ucciso, era stato brutalmente percosso – infatti numerose erano le fratture riscontrate al setto nasale, alla mandibola e alla tibia destra – poi, sventrato e decapitato. Alla base dell’omicidio, secondo le accuse, vi sarebbero contrasti personali tra la vittima e l’indagato.



    Entrambi vivevano in un piccolo prefabbricato di pochi metri quadrati, messo a loro disposizione dalla datrice di lavoro.

    Gli investigatori arrivarono a S.D. grazie agli accertamenti della scientifica, dopo il rinvenimento di tracce di sangue, compatibili con il profilo genetico della vittima, all’interno della vettura dell’indagato, su alcuni suoi indumenti e anche all’interno di quel prefabbricato che, dopo la scomparsa della vittima, era stato abitato solo dall’indagato.

    Il gip, pero’, evidenziava lacune nelle investigazioni e, in particolare, il mancato utilizzo della tecnica del ‘Bloodstain Pattern Analysis’, cioe’ l’analisi scientifica delle traiettorie degli schizzi di sangue. Percio’, aveva ritenuto non sufficienti quelle tracce ematiche, tenendo in considerazione anche alcune dichiarazioni rese, in fase di indagini difensive, da alcuni testimoni che sostenevano di aver notato in vita la vittima sino alla mattina del 28 dicembre del 2022, quindi in un momento successivo o comunque concomitante alla partenza dell’indagato per il suo Paese di origine.

    Il Riesame, invece, ritenendo sospetta proprio la circostanza della partenza dell’indagato, avvenuta all’improvviso, con biglietto aereo per un volo intercontinentale comprato poche ore prima del viaggio, senza alcun preavviso e senza che venisse registrato alcun bagaglio, e’ pervenuto a conclusioni opposte a quelle del gip.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 1 marzo 2024

    Oroscopo di oggi 1 marzo 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato, pronto a affrontare qualsiasi sfida che si presenti. Approfitta di questa energia positiva per raggiungere i tuoi obiettivi. Toro: la giornata potrebbe portare con sé alcune tensioni, ma cerca di mantenere la calma e affrontare le situazioni con pazienza e determinazione. Non lasciare che piccoli problemi ti abbattano. Gemelli: potresti sentirti un po' disperso oggi, ma...

    RSU Jabil incontra manager Europa: “Vogliamo chiarezza sul futuro”

    I delegati sindacali dello stabilimento Jabil di Marcianise hanno incontrato il manager europeo Bruno Soler per discutere della vertenza in corso. L'azienda di elettronica ha lamentato una crisi di commesse produttive che ha portato a quasi 300 esuberi negli ultimi anni. La forza lavoro è passata da 700 unità alle attuali 425. La maggior parte dei lavoratori è stata riassunta in altre aziende grazie ad incentivi pagati da Jabil, ma molti di questi processi di reindustrializzazione non...

    Choc a Novara: uccide madre e occulta cadavere per intascare pensione, arrestato

    Uccide l'anziana madre, occultando il corpo per continuare ad ottenere indebitamente la sua pensione e il supporto economico fornito dal Comune di Milano. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Novara hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice del Tribunale di Novara, nei confronti di S.G., 62 anni. L'uomo è accusato di omicidio doloso, soppressione o distruzione di cadavere, truffa aggravata, autoriciclaggio e falsificazione ideologica commessa in atto pubblico....

    Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

    Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

    Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

    C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE