Treni speciali per i concerti di Geolier e Nino D’Angelo a Napoli

Trenitalia aumenta le corse della Linea 2 della metropolitana...

Il futuro delle PMI passa (anche) per le fiere. A Napoli, in primavera, la kermesse mediterranea dedicata al mondo della stampa digitale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il futuro? Passa (anche) dalle fiere, intese come occasione di sviluppo e visibilità per le piccole e medie imprese. Se poi tali vetrine aprono i battenti al Sud, in una città come Napoli, in particolare, ecco allora che l’occasione diventa doppia: da un lato, infatti, a trovarne giovamento sono le attività commerciali che scelgono di esporre i loro prodotti in appositi spazi e stand. Dall’altro è proprio la location a brillare di più. E non sempre di luce riflessa.

PUBBLICITA

Ne è convinto Massimo Solimene, direttore di Med Exhibit Print, la prima fiera mediterranea dedicata al mondo della “visual communication”, giunta quest’anno alla seconda edizione, in programma nel capoluogo campano, nella suggestiva cornice della Mostra d’Oltremare, dal 4 al 6 aprile 2024.

“Gli appuntamenti fieristici – spiega l’imprenditore originario di Bagnoli – rappresentano, da sempre, uno strumento efficace, capace di produrre un ritorno virtuoso in termini di investimento”. Med Exhibit Print, d’altronde, è nata proprio con il fine ultimo di “creare un network in grado di di aggregare le migliori aziende del Sud Italia nel settore delle arti grafiche” aggiunge Solimene ricordando come la kermesse partenopea, organizzata da Event’s Way – Eventi & Comunicazione, possa fare affidamento “sul patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli”.

“Parliamoci chiaro: le PMI possono contare su numerosi canali per promuoversi. Pensiamo, solo a mo’ di esempio, alla comunicazione social”. Tuttavia, rilancia ancora Solimene: “fiere come la Med offrono opportunità uniche per aiutare le imprese a centrare tutti i loro obiettivi offrendo un luogo privilegiato in cui fare Comunicazione con la C maiuscola”.

A conferma di ciò, il direttore della Med ricorda il successo riscosso dalla prima edizione della fiera della “stampa digitale”, un anno fa: “più di 9mila visitatori, oltre 3.500 aziende partecipanti e ben dieci istituti scolastici coinvolti”. Numeri da capogiro, che confermano la bontà di un progetto nato per “dare lustro alle realtà del Mezzogiorno”. E allora: “quale occasione migliore di un evento espositivo come quello in programma in primavera a Fuorigrotta, per entrare in contatto diretto con il mercato, per far incrociare domanda ed offerta, per presentare, rigorosamente dal vivo, gli ultimi prodotti e le novità del momento?”.

Insomma, Med Exhibit Print ha una mission ben precisa: “favorire le sinergie d’impresa, creare una sorta di agorà in cui le PMI del Sud Italia possano trovarsi, confrontarsi e, perché no, anche misurarsi. Perché sì: è anche da stand e padiglioni che parte il confronto competitivo. Perché, fino a prova contraria, è in questi spazi che nuovi prodotti e nuovi clienti si incontrano”.

Tutto questo in una location sensazionale, vero e proprio punto di riferimento strategico per tutto il Meridione: Napoli. “Il che, in termini di visibilità oltre che di indotto, significa tanto per una delle città più belle del mondo, ma anche e soprattutto per le imprese medio-piccole che, dal basso Lazio fino alla Sicilia, sceglieranno di esporre i loro prodotti all’ombra del Vesuvio” conclude Solimene.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE